Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

A un’impresa di Samugheo il “Premio export”

La “Mariantonia Urru” fornisce arredi tessili agli hotel: rappresenterà l’isola alle finali nazionali

SAMUGHEO. È l’impresa di Samugheo “Mariantonia Urru” la vincitrice della prima edizione del Premio Export Italia. L’azienda manifatturiera impegnata nella fornitura di arredi tessili per il settore alberghiero e produzione di tappeti design si è aggiudicata il premio regionale assoluto con 438 voti ricevuti sulla piattaforma online che ha decretato il vincitore: rappresenterà la Sardegna alle fasi nazionali. Porta a casa anche il premio di categoria “Artigianato” assegnato dalla giuria tecnica. L’annuncio nel corso della cerimonia di premiazione organizzata da Uniexportmanager che si è tenuta a Cagliari nella sede della Fondazione di Sardegna.

La Giuria tecnica composta da Cristiano Erriu (direttore del Centro servizi della Camera di commercio Cagliari-Oristano), Giuseppe Ruggiu (presidente di Confindustria centro nord Sardegna) e Luca Saba (direttore di Coldiretti Sardegna) ha assegnato anche altri premi di categoria e speciali a 13 tra le 20 imprese finaliste: sono andati a Casa del Grano nella sezione “Alimentare”; Nurjana Tech nella “digitale”; Fiberplast (“Industria”); Tecnoline (“Servizi”); e Cantina Dolianova (“Vino”). Riconoscimenti speciali a Cube Controls (premio “Digital Export); TekRef (“Innovazione); Silvio Boi (“Export collaborativo”; Remosa (“Market leader”); Pastori Dorgali (“Sostenibilità”); Footure Lab (“Startup”). All’azienda Central è andato il premio del Consorzio di tutela del Pecorino romano. Gianfranco Lai ha vinto il “Best Export Manager”.

«Dobbiamo convergere sull’idea che l’export non sia un'alternativa ma una strada necessaria. Il premio Export Italia è stato tarato proprio su questa idea e sulla valorizzazione di ecosistemi tra imprese e best practice». Lo ha detto Manlio Di Stefano, sottosegretario del ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale, intervenuto in videoconferenza alla giornata finale del Premio Export Italia. «Essere riusciti in una regione come la Sardegna – ha sottolineato il sottosegretario – a organizzare questo premio ha permesso di trovare tante aziende vincenti in diversi settori economici. Imprese che hanno saputo espandersi su nuovi mercati e questo è un grande segnale di capacità imprenditoriale e capacità inventiva che non è scontata e comune».