A Oristano una nave gasiera per rifornire il deposito Higas

ORISTANO. È arrivata ieri al porto di Oristano una nuova nave gasiera che andrà ad alimentare il deposito costiero di Higas, l’unico adesso in esercizio. La nave che è attraccata è la Avenir...

ORISTANO. È arrivata ieri al porto di Oristano una nuova nave gasiera che andrà ad alimentare il deposito costiero di Higas, l’unico adesso in esercizio. La nave che è attraccata è la Avenir Aspiration, la terza varata della flotta di Avenir LNG, ed è giunta nel Mediterraneo a fine novembre dove svolgerà prevalentemente il suo servizio. Il carico di GNL, destinato a rifornire i clienti in Sardegna, proviene, secondo quanto dichiara in una nota la stessa società che ha in gestione nello scalo industriale di Oristano il terminale, dalla Malesia, anche se la nave prima di arrivare in Sardegna ha fatto scalo nel porto svedese di Visby. Secondo la società Higas, l’arrivo del metano dall’Oriente e non dai terminali più vicini testimonia la difficoltà di approvvigionamento dell’Europa del gas naturale liquefatto in questo periodo. Di per sè questo non è elemento sufficiente e risolutivo per abbattere il differenziale di costi e servizi che l’assenza di un organico, certo e diffuso sistema di trasporto, stoccaggio e distribuzione di gas provoca a danno dell’isola. La presenza di una nave da 7500 metri cubi di gas, da sola risolve i problemi di approvvigionamento per l’isola, sia per la capacità che per il doppio uso del gas stoccato a bordo. Utile sia per il deposito che per rifornire le navi a gnl, ormai sempre più numerose.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes