La Nuova Sardegna

Giunta

Elezioni amministrative: in Sardegna scivolano dal 14-15 al 28-29 maggio

Elezioni amministrative: in Sardegna scivolano dal 14-15 al 28-29 maggio

La decisione presa dal vertice di centrodestra convocato a Villa Devoto

06 marzo 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Rinvio della data delle elezioni amministrative in Sardegna. Si passa dal 14/15 maggio al 28/29 maggio. Lo ha deciso la Giunta regionale nel corso del vertice di centrodestra convocato a Villa Devoto per parlare di elezioni, in particolare di Assemini e Iglesias, i due comuni con più di 15mila abitanti e che andrebbero anche al ballottaggio (due settimane dopo) se nessuno dei candidati dovesse superare il 50 per cento dei suffragi.

Il rinvio sembra essere stato richiesto e poi stabilito proprio per le difficoltà nella formazione delle liste e nell’individuazione del candidato sindaco in questi due comuni. In totale, in Sardegna andranno al voto in questa occasione , 38 comuni.

Questo l’elenco. Città metropolitana di Cagliari: Assemini e Decimomannu.

Sud Sardegna: Collinas, Donori, Fluminimaggiore, Furtei, Gesturi, Iglesias, Senorbì, Seui, Teulada, Villasimius, Villaspeciosa.

Provincia di Nuoro: Galtellì, Irgoli, Jerzu, Macomer, Meana Sardo, Oliena, Sindia e Tortolì.

Provincia di Oristano: Ales, Boroneddu, Cabras, Milis, Modolo, Narbolia, Nughedu Santa Vittoria, Pompu, Simala, Soddì, Villa Verde.

Sassari: Cheremule, Chiaramonti, Sedini.

Gallura: Aglientu, Budoni, Palau.

In Primo Piano
Incidente

Scontro fra un’auto e un furgone all’ingresso di Sant’Antioco: muore un 50enne di Carbonia, grave l’altro conducente

Le nostre iniziative