La Nuova Sardegna

Fondo per l’Ambiente italiano

Col Fai alla scoperta di 9 gioielli dell’isola: appuntamento il 26 e 27 marzo


	La rotonda interna del carcere di San Sebastiano a Sassari
La rotonda interna del carcere di San Sebastiano a Sassari

Ex carceri di Sassari e Tempio, centrali per la produzione o l’accumulo di elettricità come quelle di Busachi e Codrongianos, siti archeologici

17 marzo 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sabato 26 e domenica 27 marzo un nuovo appuntamento da non perdere in Sardegna: la trentunesima edizione delle Giornate Fai di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Nell'ultimo fine settimana di marzo, il Fai - Fondo per l'Ambiente Italiano ETS tornerà a coinvolgere i cittadini nella scoperta delle bellezze che li circondano, grazie all'apertura di nove luoghi in tutta la regione, alcuni dei quali poco conosciuti o accessibili solo in via eccezionale, aperti dai volontari delle Delegazioni e Gruppi Fai della Sardegna. Un'opportunità ogni anno nuova e diversa, per accostarsi a un patrimonio eccezionale, raccontato per l'occasione con l'entusiasmo contagioso di tutti i cittadini che sposano la missione culturale del Fai di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale.

In Sardegna sono tante ed eterogenee le tipologie di luogo rappresentate: non solo l'archeologia (con il sito di S'Arcu 'e Is Forros a Villagrande Strisaili), per questa 31 esima edizione, ma anche luoghi della memoria storica come l'Ex Carcere di Tempio, 'la Rotonda', e quello di San Sebastiano a Sassari, luoghi legati alla cura, come il Vecchio Ospedale San Francesco di Nuoro e l'Istituto dei Ciechi di Cagliari, e importanti e inaccessibili luoghi legati all'energia: alla sua produzione, come la Diga Eleonora d'Arborea a Busachi, e all'accumulo e alla trasmissione, come la stazione Terna di Codrongianos. Nel momento storico in cui è cruciale il dibattito sul rinnovamento energetico e soprattutto sulle modalità per raggiungerlo senza compromettere il paesaggio e l'ambiente naturale, il Fao intende offrire ai visitatori la possibilità di conoscere da vicino due impianti che sono parte attiva nel processo della transizione energetica", dichiara Monica Scanu, la Presidentessa del Fai Sardegna

In Primo Piano
Guardia di finanza

Muravera, fatture per lavori inesistenti: 10 indagati e sequestro preventivo di case e automezzi per 600mila euro al titolare della ditta e al tecnico compiacente

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative