La Nuova Sardegna

Uniss
Uniss – Veterinaria

Tutto l’impegno della ricerca porta alla visione One Health: obiettivo “salute unica”

Sassari studenti presso un laboratorio del dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Uniss
Sassari studenti presso un laboratorio del dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Uniss

Concetto e missione della ricerca sono che la salute dell’uomo, la salute degli animali e quella dell’ambiente siano legate indissolubilmente

18 agosto 2023
3 MINUTI DI LETTURA





L’unicità del Dipartimento di Medicina Veterinaria si riflette anche nel campo della ricerca scientifica. I ricercatori del Dipartimento conducono, con approcci multidisciplinari, ricerche sulla sanità e gestione degli animali da reddito, degli animali da affezione, dei selvatici, sulla biodiversità animale e sulla sicurezza degli alimenti di origine animale. Tutte queste tematiche si integrano nella visione “One Health”, dove per “Salute Unica” si intende il riconoscimento che la salute dell’uomo, la salute degli animali e quella dell’ambiente, siano legate indissolubilmente. Attraverso questa mission i ricercatori del Dipartimento hanno dimostrato negli anni di poter contribuire all’avanzamento delle conoscenze, attraendo finanziamenti e sviluppando sinergie con il territorio e con altri centri di ricerca di spessore nazionale e internazionale. La ricerca scientifica del Dipartimento di Medicina Veterinaria è sempre stata al fianco del territorio, sviluppando negli anni importanti competenze sui piccoli ruminanti e in particolare sull’ovino da latte, che rappresenta il principale protagonista del comparto zootecnico sardo. Da anni infatti sono state progettate e implementate diverse linee di ricerca che riguardano il benessere animale e la sanità dell’ovino ma anche la qualità del latte e la sicurezza dei prodotti caseari, come i formaggi al latte ovino DOP della Regione Sardegna. Inoltre, i ricercatori del Dipartimento di Medicina Veterinaria svolgono ricerche su differenti tematiche che riguardano lo studio delle patologie, la gestione sanitaria degli animali, le potenziali cure, l’alimentazione animale e la gestione dei farmaci veterinari. Tutti questi ambiti di competenza possono essere sviluppati sui differenti animali zootecnici in produzione (capre, suini, bovini, volatili, ecc.), sugli animali sportivi (cavalli) e sugli animali d’affezione, come cani, gatti e i così detti animali non convenzionali (roditori, rettili, volatili, ecc.) oggi sempre più presenti nelle nostre case. In tema di prevenzione, il Dipartimento è anche sede del neonato Mediterranean Center for Disease Control, con studi volti a prevenire la diffusione di agenti infettivi da altri Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Il Dipartimento infine apre i suoi orizzonti partecipando ai centri nazionali Agritech e National Biodiversity Future Centre, finanziati con risorse del PNRR. Il primo indirizzato a rendere più sicuri i sistemi produttivi agro-zootecnici, il secondo mirato a creare un’infrastruttura della conoscenza della biodiversità del nostro Paese. Altro progetto finanziato dal PNRR, che vede il Dipartimento come protagonista, è eINS (Ecosystem of Innovation for Next generation Sardinia) che ha come obiettivo lo sviluppo e il trasferimento tecnologico di innovazioni nel sistema produttivo sardo, ed in particolare nelle aziende zootecniche. Infine, l’impegno nella valorizzazione delle risorse naturali del territorio ha portato il Dipartimento a promuovere iniziative come i due progetti Life dedicati al grifone (Life Under Griffon Wings e Life Save for Vultures) con l’obiettivo di incrementare la popolazione di questo raro avvoltoio, del quale la Sardegna custodisce le ultime colonie italiane. Le esperienze di studio ed i risultati stessi delle ricerche in corso, hanno poi importanti ricadute sugli studenti, infatti le competenze acquisite e i dati raccolti nelle sperimentazioni, rappresentano un sicuro arricchimento dei contenuti formativi dei corsi di laurea proposti dal Dipartimento di Medicina Veterinaria.

A cura del Prof. Massimo Scandura, Delegato per la Ricerca del Dipartimento di Medicina Veterinaria

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative