La Nuova Sardegna

Edizione 2024

La mappa del buon vino: un’eccellenza in ogni territorio

La mappa del buon vino: un’eccellenza in ogni territorio

Una sintesi delle 25 sottosezioni che indagano le realtà territoriali contenute nella “Guida ai migliori vini della Sardegna 2024” del magazine enogastronomico Vinodabere.it consultabile nel sito www. vinodabere.it

05 settembre 2023
4 MINUTI DI LETTURA





Sassari La “Guida ai migliori vini della Sardegna 2024” del magazine enogastronomico Vinodabere.it è giunta alla sesta edizione e, quest’anno, la fotografia dei vini sardi è stata organizzata in 25 sottosezioni dove si indagano capillarmente tutte le realtà territoriali dell’isola, con piacevoli sorprese. La guida completa è consultabile nel sito www. vinodabere.it. A seguire proponiamo una sintesi.

LE CINQUE ECCELLENZE

Le etichette che mettono tutti d’accordo: voto 100/100

Sono cinque i vini che i giudici assaggiatori della guida Vinodabere.it hanno considerato di livello leggermente superiore agli altri: l’incrocio dei giudizi durante le degustazioni alla cieca ha assegnato loro il punteggio massimo: 100/100. Eccoli: Ruinas del Fondatore 2020 – Depperu ; Vernaccia di Oristano Riserva Per Te 2002 – Silvio Carta; Vino Liquoroso Rosso Festa Norìa – Santadi; Cannonau di Sardegna Brulleri Ghirada Bruncu Boeli 2021 – Osvaldo Soddu; Cannonau di Sardegna Riserva Tziu Ziliu 2019 – Cantina Orgosa.

VERMENTINO DI SARDEGNA

Dieci bottiglie conquistano la standing ovation

Ecco i migliori dieci Vermentino di Sardegna, tutti con punteggio compreso tra 98 e 100: Prendas 2019 – Cantina Sorso Sennori ; Lyta 2021 – Corona Ruia; Tudurighe 2022 – Monte Fenosu; Kanimari 2022 – Nuraghe Crabioni; Frinas 2021 – Carpante; Prendas Orange Wine 2019 – Cantina Sorso Sennori; Sproni 2022 – Nuraghe Antigori; Vermentino Stellato 2022 – Pala; Chimera 2022 – Tenute Soletta; Vermentino Ala Blanca 2022 – Poderi Parpinello.

CANNONAU DI OLIENA

Nella terra del Nepente pioggia di riconoscimenti

Una sezione è dedicata ai migliori Cannonau di Oliena, regno del Nepente. Eccoli: Cannonau di Sardegna Nepente Classico Carros 2019 – Fratelli Puddu; Nepente Vosté 2022 – Iolei Nois; Nepente Riserva Sos Usos 2020 – Gostolai; Nepente Riserva Pro Vois 2019 – Fratelli Puddu; Nepente 2021 – Cantina Oliena; Nepente Galu 2022 – Agricola Salis; Nepente Bandidu 2021 – Anonima Cantine; Nepente Pupusu 2020 – Ruju Sardu.

CANNONAU DELLA GALLURA

L’imbarazzo della scelta si traduce in tanti ex aequo

Tanta qualità anche nei Cannonau della Gallura, ecco i premiati: Cannonau di Sardegna 2021 – Agricola Montespada e Cannonau di Sardegna Riserva Fòla 2019 – Siddùra (primo posto ex aequo); Cannonau di Sardegna L’Ora Grande 2021 – La Contralta e Cannonau di Sardegna Raighinas 2021 – Tenute Gregu (terzo posto ex aequo); Cannonau di Sardegna Ruju pirinu 2021 – Lu Colbu; Cannonau di Sardegna Cerasio 2021 – Cantina Pedres.

MANDROLISAI

Oltre venti produttori in un territorio che cresce

Ecco i migliori vini del Mandrolisai:  Mandrolisai Rosso Superiore Antiogu 2020 – Fradiles ; Mandrolisai Giuàle 2020 – Famiglia Demelas; Sardegna Mandrolisai S’Òmine Creccherie 2021 – Cantina Pisu Luigi; Mandrolisai Rosso Superiore Baioe 2020 – Cantina Giacu; Mandrolisai Rosso Uras 2020 – I Garagisti di Sorgono; Mandrolisai Centro 2021 – Vigne Centro Sardegna; Mandrolisai 2021 – La Dolce Vigna di Antonella Pisu.

CAGNULARI E CARIGNANO

Dalla Romangia al Sulcis le cantine si moltiplicano

Ecco i migliori Cagnulari: Spanu 2021- Binzamanna; Prendas 2019 – Cantina Sorso Sennori ; Cagnulari 2021 – Cantina TraMonti di Antonio Marogna; Cagnulari 2021 – Carpante; Alghero Cagnulari Riserva Recònta 2019 – Santa Maria La Palma. I migliori Carignano: Carignano Del Sulcis Nero Miniera 2021 – Enrico Esu; Caregnan 2018 – Agricola Montespada; Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 2019 – Cantina Santadi.  (a cura di Silvia Sanna)

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative