La Nuova Sardegna

Regionali 2024

Fratelli d’Italia scarica Christian Solinas: «Non ci sono più le condizioni per ricandidarlo»

Fratelli d’Italia scarica Christian Solinas: «Non ci sono più le condizioni per ricandidarlo»

Il partito della premier Meloni spinge sempre di più sul sindaco di Cagliari Truzzu

18 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari «Fratelli d’Italia ritiene che non ci siano più le condizioni per sostenere il secondo mandato del presidente Christian Solinas»: una nota che ha il sapore di una sentenza quella con cui l’esecutivo regionale di Fratelli d’Italia, ha ieri affossato (forse definitivamente) l’ipotesi di una ricandidatura del presidente uscente.  

«Sono emerse – spiega il direttivo di Fdi -, le criticità sulla ricandidatura di Christian Solinas a presidente della Regione, in più occasioni e con più sfumature le abbiamo lette sulla stampa e sentite nei momenti di confronto da parte di diversi esponenti dei movimenti e partiti dell’attuale alleanza di governo. Abbiamo richiesto, più di una volta, incontri di maggioranza frequenti, mai avvenuti».

Fdi ricorda il percorso attraverso il quale si è arrivati alla decisione: «Abbiamo ribadito sin dall’ultimo tavolo di coalizione di luglio che occorreva oltre i tavoli nazionali riunire il tavolo di coalizione in Sardegna, per parlare di programmi , di idee e di Uomini».

Tutto inutile: «A poco più di 100 giorni dalle elezioni il tavolo non è stato mai riunito, nemmeno per decidere i più recenti provvedimenti all’attenzione del consiglio regionale, mentre sempre più spesso simpatizzanti ed elettori ci chiedono una scelta rapida e di discontinuità per la guida della coalizione».

Da qui la considerazione che non ci siano «più le condizioni per sostenere il secondo mandato del presidente Solinas». «In altre regioni d’Italia – continua la nota di Fdi – per vincere, per il bene della propria terra, il presidente uscente ha fatto un passo di lato e la coalizione ha potuto giovarsi dell’esperienza della prima legislatura ma di una guida nuova».

Nei prossimi giorni Fdi «si assumerà l’onere di convocare un tavolo di coalizione per decidere insieme agli alleati della maggioranza quale sia la strada da percorrere assieme per tornare alla guida del nostra terra. Un tavolo sardo, chiarificatore, decidente, inclusivo, come più alleati hanno richiesto in questi giorni».

«Vogliamo semplicemente – conclude la nota – che la nostra chiara identità possa essere al servizio della nostra coalizione per governare di nuovo assieme, per battere un centrosinistra confuso sia negli uomini sia nelle idee. L'esperienza di questa coalizione deve continuare, deve avere la maturità politica di comprendere dove ha sbagliato e deve proseguire aprendosi agli ulteriori contributi che altre forze politiche con visioni simili potrebbero offrire».

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative