La Nuova Sardegna

Elezioni regionali 2024
Verso il voto

Elezioni regionali, la Lega stoppa Fratelli d’Italia: «Per noi il candidato resta Christian Solinas»

Elezioni regionali, la Lega stoppa Fratelli d’Italia: «Per noi il candidato resta Christian Solinas»

Il vicesegretario del Carroccio Andrea Crippa esce allo scoperto dopo l’annuncio del partito di Giorgia Meloni di candidare Paolo Truzzu

05 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Milano «Noi facciamo tesoro delle parole di ieri di Giorgia Meloni nella sua ottima conferenza stampa. Il Centrodestra è un valore e l'unico modo per vincere è riconfermare i candidati che hanno governato bene per cinque anni. Tutti i partiti del Centrodestra sono stati rappresentati nelle giunte regionali e se ci fossero stati problemi li avrebbero sollevati, ma non lo hanno fatto». Andrea Crippa, vice-segretario della Lega, interpellato da Affaritaliani.it, esce allo scoperto e replica così alla decisione di ieri, giovedì 4, di Fratelli d'Italia di ufficializzare la candidatura alle elezioni regionali in Sardegna di fine febbraio di Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari di FdI, mollando così il presidente uscente della Lega Christian Solinas.

«Prima delle Europee - spiega Crippa - vanno al voto quattro regioni e la Lega è per riconfermare i presidenti uscenti: Solinas in Sardegna, Marsilio in Abruzzo, Bardi in Basilicata e Cirio in Piemonte. Se così non fosse anche per una sola regione, si riaprirebbero i giochi e il tavolo su tutte le altre regioni. Prima inizia la campagna elettorale e meglio è, l'obiettivo è vincere uniti. Non è una questione di partiti, due di questi quattro candidati sono di Forza Italia (Bardi in Basilicata e Cirio in Piemonte) e per noi si deve andare avanti con gli uscenti che hanno ben governato. Noi siamo per la continuità, vedremo se altri si prendono la responsabilità di rompere e cercare alternative. La Lega segue le parole di Meloni in conferenza stampa: l'unità del Centrodestra è un valore, abbiamo quattro presidenti uscenti che hanno amministrato bene e non c'è alcun motivo per cambiare nomi. Quindi per noi il candidato in Sardegna resta Solinas», conclude Crippa.

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative