La Nuova Sardegna

Elezioni regionali 2024
Verso il voto

Elezioni regionali, ecco la composizione delle schede elettorali collegio per collegio


	Alessandra Todde, Paolo Truzzu, Lucia Chessa e Renato Soru
Alessandra Todde, Paolo Truzzu, Lucia Chessa e Renato Soru

L’ordine delle liste seggio per seggio: Sassari, Olbia-Tempio, Nuoro, Ogliastra, Oristano, Medio Campidano, Sulcis Iglesiente e Cagliari

29 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Ecco la composizione delle schede elettorali delle prossime elezioni regionali, che si svolgeranno domenica 25 febbraio, collegio per collegio. In tutti gli otto collegi i candidati governatori saranno quattro pubblicati in questo ordine sulla scheda: Alessandra Todde, Paolo Truzzu, Renato Soru e Lucia Chessa.

Sassari 12 seggi  A cominciare da Alessandra Todde, poi l’ordine della coalizione sarà: lista civica Uniti, Fortza Paris, Orizzonte comune, Pd, Progressisti, M5s, Sinistra futura, Demos, Alleanza RossoVerdi e Psi-Sardi in Europa. Al secondo posto Paolo Truzzu con Fdi, Riformatori, Udc, Forza Italia, Alleanza Sardegna-Pli, Psd’Az, Dc con Rotondi, Sardegna al centro 20.20 e Lega. Al terzo posto, Renato Soru con Progetto Sardegna, +Europa-Azione-Upc, Rifondazione comunista, Liberu e Vota Sardegna, in cui si riconoscono Progres, Irs e Sardegna chiama Sardegna. Sarà presente come candidata governatore anche Lucia Chessa seppure senza il simbolo della lista

Olbia-Tempio 6 seggi Quattro i candidati governatori, a cominciare sempre da Alessandra Todde, ma cambierà l’ordine dei partiti che fanno parte della sua coalizione: Rossoverdi, Progressisti, Pd, Orizzonte, M5s, Psi, Sinistra Futura, Fortza Paris e Uniti. In Gallura per il Campo largo non è presente Demos. Al secondo posto sempre Truzzu, con nell’ordine: Forza Italia, Alleanza Sardegna, Udc, Riformatori, Fdi, Psd’Az, Dc, Sardegna al centro 20.20 e Lega. Al terzo, Soru sostenuto da Liberu, Vota Sardigna, Rifondazione, +Europa-Azione e Progetto Sardegna. Al quarto Lucia Chessa con Sardigna R-esiste.

Nuoro 6 seggi Al primo posto sempre Alessandra Todde sostenuta da Uniti, Rossoverdi, M5s, Progressisti, Pd, Sinistra futura, Orizzonte, Psi, Demos e Fortza paris Poi Truzzu con la sequenza: Dc, Udc, Forza Italia, Lega, Alleanza Sardegna, Psd’Az, Sardegna al centro, Fdi e Riformatori. Al terzo, Soru con +Europa-Azione, Liberu, Rifondazione, Progetto Sardegna e Vota Sardigna. Al quarto Lucia Chessa con R-esiste.

Ogliastra 2 seggi Alessandra Todde con Demos, Orizzonte, Sinistra futura, Rossoverdi, Psi, Uniti, Pd, Fortza paris, Progressisti e M5s. Truzzu con Alleanza Sardegna, Riformatori, Fdi, Sardegna al centro, Dc, Udc, Psd’Az, Lega e Forza Italia. Poi Soru con Progetto Sardegna, Liberu, +Europa-Azione, Vota Sardigna e Rifondazione. Sarà presente come candidata governatore anche Lucia Chessa seppure senza il simbolo della lista.

Oristano 6 seggi Alessandra Todde con Sinistra futura, Demos, Pd, Rossoverdi, Psi, Uniti, M5s, Orizzonte, Fortza paris e Progressisti. Truzzu con Forza Italia, Fdi, Alleanza Sardegna, Lega, Riformatori, Dc, Udc, Psd’Az e Sardegna al centro. Soru con +Europa-Azione, Progetto Sardegna, Rifondazione, Liberu e Vota Sardigna. Lucia Chessa al quarto posto.

Medio Campidano 3 seggi Alessandra Todde con a fianco la sua coalizione pubblicata con quest’ordine: Demos, Progressisti, Fortza paris, Pd, M5s, Sinistra Futura, Orizzonte, Psi, Rossoverdi e Uniti. Truzzu con Dc, Riformatori, Psd’Az, Fdi, Lega, Sardegna al centro, Alleanza Sardegna, Forza Italia e Ud, Soru con Rifondazione, Liberu, Progetto Sardegna, Vota Sardigna e +Europa-Azione.

Sulcis-Iglesiente 4 seggi Alessandra Todde e la sua coalizione: M5s, Uniti, Progressisti, Psi, Pd, Orizzonte, Fortza paris, Sinistra Futura, Demos e Rossoverdi. Truzzu con Forza Italia, Sardegna al centro, Riformatori, Alleanza Sardegna, Fdi, Udc, Dc, Lega e Psd’Az. Soru con Liberu, Vota Sardigna, +Europa-Azione, Progetto Sardegna e Rifondazione. Al quarto posto Lucia Chessa con Sardigna R-esiste.

Cagliari 20 seggi Al primo posto della scheda Alessandra Todde con M5s, Demos, Progressisti, Psi, Sinistra futura, Fortza paris, Pd, Orizzonte, Uniti e Rossoverdi.  Truzzu, al secondo posto della scheda, con Riformatori, Udc, Lega, Psd’Az, Forza Italia, Sardegna al centro, Alleanza Sardegna, Fdi e Dc. Soru, al terzo, con Liberu, Progetto Sardegna, +Europa-Azione, Vota Sardigna e Rifondazione. Al quarto Lucia Chessa con Sardigna R-esiste. (umberto aime)

Elezioni regionali 2024

Video

Il ministro Antonio Tajani a Olbia: «Gallura roccaforte azzurra, esportiamo il modello in Italia»

Le nostre iniziative