La Nuova Sardegna

Mercato immobiliare

I prezzi delle case crescono ancora: a Sassari 2.785 euro a metro quadro

I prezzi delle case crescono ancora: a Sassari 2.785 euro a metro quadro

Stabile Stintino, cala Valledoria, il Nuorese al top per l’affitto

06 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari È Sassari il capoluogo con i prezzi degli immobili più alti della Sardegna, e Nuoro quello dove l’affitto al metro quadro costa di più.

Sono questi i due dati che spiccano dall’analisi dell’Osservatorio immobiliare del Nord Sardegna e di quello dell’Agenzia Entrate.

In crescita In generale i prezzi degli immobili nell’isola hanno registrato un rialzo medio del 2,5% annuo nell’ultimo triennio, e sono più alti nel Sassarese rispetto a Cagliari, le cui aree provinciali da sole coprono l’80% delle transazioni nella regione. Per quanto riguarda il volume delle compravendite, si registra una tendenza positiva, nonostante un leggero rallentamento nella seconda metà del 2022 e nei primi mesi del 2023.

Sassari al top Nel corso del mese di aprile 2024 il prezzo richiesto per gli immobili nel Sassarese è arrivato a 2.785 al metro quadro. Al contrario, il prezzo più basso è stato nella provincia di Oristano con una media di 1.070 al metro quadro.

Affitti Nello stesso mese, il prezzo più alto richiesto per gli immobili in affitto nella provincia di Nuoro si è attestato a 29,49 euro al mese per metro quadro. Il prezzo più basso, invece, è stato nella provincia di Oristano, con una media di 8,26 euro al mese per metro quadro.

I più dinamici Nel territorio di riferimento degli agenti immobiliari della Fiaip Centro Nord Sardegna, che comprende tutto il nord dell’isola e la provincia di Nuoro, le zone più dinamiche rimangono quelle della costa orientale; stabili, con lievi incrementi delle compravendite, le città di Olbia e Alghero, mentre e, al contrario, qualche decremento si registra tra Aglientu, Trinità d’Agultu, Valledoria e Tempio. Stabili Stintino, La Maddalena, Santa Teresa di Gallura, Loiri e Golfo Aranci. La gran parte delle compravendite avviene nelle fasce costiere, con Sassari dinamica da un punto di vista degli immobili residenziali ma Olbia lo è ancora di più a parità di compravendite.

I mercati spenti I Comuni dell’entroterra, con riferimento alle provincie storiche, che registrano un numero esiguo di compravendite sono, nella provincia di Sassari: Ossida, Monteleone Rocca Doria, Cheremule; nella provincia di Oristano: Siapiccia, Albagiara, Boroneddu, Tadasuni, Pompu, Curcuris, Morgongiori mentre nella provincia di Nuoro: Loculi, Oniferi, Lei, Sagama e Talana.

L’acquisto tipo Per quanto riguarda i dati della superficie media delle abitazioni compravendute e la relativa variazione annua, nelle province e nei capoluoghi della regione, c’è da dire che la media regionale per le province è pari a 107,2 metri quadri mentre per i capoluoghi è pari a 109,4 metri quadri.

Grandi e piccole Le abitazioni compravendute nei Comuni della provincia di Sassari sono mediamente più piccole (96,6 metri quadri) mentre quelle con superficie più elevata sono nei Comuni della provincia di Oristano e Nuoro (129 e 108,8 metri quadri) e lo stesso andamento si verifica nei rispettivi comuni capoluoghi (114,8 e 116,6 metri quadri).

A livello regionale, inoltre, le contrazioni più decise si rilevano per le classi dimensionali fino a 50 metri quadri per i Comuni che si trovano nella provincia di Oristano, mentre nei capoluoghi si verificano forti riduzioni di scambi per immobili che hanno una superficie oltre i 145 metri quadri. (s.sant.)

In Primo Piano
Ricerca

Einstein Telescope, la ministra Anna Maria Bernini a colloquio con Alessandra Todde: «Priorità assoluta per il governo»

Salute e sicurezza

I detenuti di Mamone assistiti nel metaverso sanitario: progetto pilota Asl di Nuoro-Amministrazione penitenziaria

Le nostre iniziative