La Nuova Sardegna

La novità

Nutella si sdoppia: in autunno negli scaffali arriverà la versione vegana

Nutella si sdoppia: in autunno negli scaffali arriverà la versione vegana

La nuova versione della crema spalmabile viene presentata in questi giorni alla grande distribuzione riunita in Sardegna per Linkontro, l’evento annuale organizzato da NielsenIQ dedicato al mondo del largo consumo

17 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Arriverà nei supermercati italiani in autunno la Nutella plant based, la versione vegetale della celebre crema alla nocciola di Ferrero che quest’anno festeggia i suoi 60 anni. La nuova versione della crema spalmabile viene presentata in questi giorni alla grande distribuzione riunita in Sardegna per Linkontro, l’evento annuale organizzato da NielsenIQ dedicato al mondo del largo consumo. «In Ferrero esploriamo costantemente nuove categorie e tendenze alimentari emergenti. Sfruttando lo spirito innovativo e l’esperienza decennale dei nostri marchi globali, ci stiamo ora preparando a lanciare Nutella plant-based a partire dall’autunno 2024», fanno sapere dall’azienda dolciaria di Alba.

«Ci piace essere partner delle innovazioni degli amici dell’industria, ed eccoci con l’innovazione delle innovazioni: Nutella cambia, si evolve ed ecco il lancio di Nutella plant based», scrive Giorgio Santambrogio, Ceo del gruppo VèGè, sui suoi social. Santambrogio, fiero di essere «il primo retail ad essere informato delle innovazioni di Ferrero», plaude a questo nuovo lancio che «amplia il target di questa iconica coccola mondiale».

La nuova versione della crema spalmabile (che sarà anche certificata vegan) punta ai consumatori cosiddetti flexitariani, coloro che senza bandire dalla propria dieta le proteine animali prediligono cibi di origine vegetale. Un target che in Italia si stima conti 12 milioni di persone. A questi si aggiungono anche gli intolleranti al lattosio che così potranno consumare senza problemi la Nutella. Nella nuova ricetta, infatti, il latte viene sostituito con ingredienti di origine vegetale. Ferrero, tuttavia, assicura che «questo ulteriore ingresso nella famiglia Nutella offrirà la medesima e inconfondibile esperienza di gusto offrendo una nuova scelta in grado di accogliere ancora più persone tra i consumatori di Nutella». La Nutella plant based, che verrà presentata con un evento ad hoc, arriva nell’anno del 60esimo anniversario dalla nascita della crema alla nocciola la cui produzione nel 2023 a livello mondiale è salita del 20% a 500 mila tonnellate dalle 400 mila di dieci anni prima.

In Primo Piano
L’appello

La mamma di Michael: «Non può essere svanito nel nulla, aiutatemi»

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative