La Nuova Sardegna

Autonomia differenziata, la Regione Sardegna ricorre alla Corte costituzionale contro la riforma del Governo

Autonomia differenziata, la Regione Sardegna ricorre alla Corte costituzionale contro la riforma del Governo

Lo ha annunciato la presidente Alessandra Todde, in linea con Emilia Romagna, Toscana, Campania e Puglia

20 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari La Regione Sardegna ha deciso di ricorrere alla Corte costituzionale contro la legge sulla autonomia differenziata. E’ stata la stessa governatrice Alessandra Todde ad annunciarlo. Il ricorso della Regione è uno degli strumenti che gli oppositori dell’autonomia differenziata voluta dal centrodestra vogliono portare avanti. L’altro è il referendum abrogativo, che può essere chiesto da cinque regioni.

All’appello risponderanno dunque Sardegna, Emilia Romagna, Toscana, Campania e Puglia, tutte governate dal centrosinistra.

In Primo Piano
Stati Uniti

Joe Biden annuncia il suo ritiro: non correrà per la Casa Bianca

Le nostre iniziative