La Nuova Sardegna

Sassari

Il processo

Delitto Zdenka, in appello richiesta la conferma dell’ergastolo per Douglas Fadda

di Nadia Cossu

	La pg Roberta Pischedda durante il processo in Corte d'assise d'appello di Sassari (foto di mauro chessa)
La pg Roberta Pischedda durante il processo in Corte d'assise d'appello di Sassari (foto di mauro chessa)

In corte d’assise a Sassari la proposta della pg Roberta Pischedda nei confronti dell’imputato accusato di omicidio volontario

29 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Conferma della condanna all'ergastolo. È questa la richiesta della pg Roberta Pischedda alla corte d'assise d'appello di Sassari presieduta da Giovanni Delogu (a latere Carmela Rita Serra) nel processo che vede imputato di omicidio volontario il 48enne Francesco Baingio Douglas Fadda, già condannato all'ergastolo a marzo dell'anno scorso perché considerato responsabile dell'omicidio - commesso il 15 febbraio del 2020 - della sua compagna Zdenka Krejcikova, una 40enne di origine ceca che da tempo viveva a Sorso con le sue due figlie gemelle di 11 anni.

L'udienza si è aperta con le dichiarazioni spontanee rese da Fadda, collegato in videoconferenza dal carcere di Bancali: "Non ho ucciso nessuno, presidente. Tanto meno avevo motivi per farlo". L'imputato ha aggiunto: "I testimoni hanno mentito, richiamateli in aula. E venga fatto un accertamento sul coltello, sulle impronte digitali. Quell'arma ce l'aveva Zdenka, non io".

Quanto al fatto di non aver portato in ospedale la compagna ferita, Fadda ha ammesso di aver commesso "un errore di valutazione perché non perdeva molto sangue, l'ho caricata in macchina e portata a Ossi dove sapevo ci fosse la guardia medica".

L'avvocato di parte civile Teresa Pes ha ribadito le tesi già esposte nel processo di primo grado sottolineando la coerenza delle tre testimonianze chiave e chiedendo la condanna all'ergastolo dell'imputato. Il processo è stato aggiornato al 19 giugno per la discussione dell'altro avvocato di parte civile Pietro Diaz e del difensore Lorenzo Galisai.

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative