Impiegato infedele alleggeriva gli incassi

SASSARI. Era stato chiamato dall’azienda - una società nazionale del settore alimentare - per sostituire un collega in malattia. Un ruolo delicato, visto che si occupava di gestire gli incassi e la...

SASSARI. Era stato chiamato dall’azienda - una società nazionale del settore alimentare - per sostituire un collega in malattia. Un ruolo delicato, visto che si occupava di gestire gli incassi e la contabilità dell’esercizio commerciale fino all’invio dei versamenti all’istituto di credito tramite le guardie giurate. Un impiegato sassarese di 39 anni, ora è stato denunciato in stato di libertà dagli investigatori della squadra mobile perchè - a quanto pare - faceva la cresta sugli incassi. Avrebbe fatto sparire 2mila euro. I fatti risalgono allo scorso anno e l’attività investigativa era scattata dopo la segnalazione delle anomalie da parte della guardie giurate. Tutte le prese in carico delle buste con il denaro per gli incassi, infatti, vengono videoregistrate, un accorgimento che serve come forma di tutela e per scongiurare eventuali problemi e “buchi neri” durante le procedure. All’impiegato infedele, è stato contestato il furto aggravato con destrezza e l’abuso di relazioni di ufficio.

L’indagine degli agenti della squadra mobile è cominciata dopo che l’istituto di vigilanza incaricato del trasferimento degli incassi aveva rilevato una serie di discordanze nei versamenti, in giornate diverse. Una situazione che - tra l’altro - coincideva con l’assenza del responsabile del supermercato e l’arrivo di un sostituto incaricato dall’azienda di svolgere le stesse funzioni.

Da quel momento, gli investigatori hanno effettuato il percorso a ritroso e - a conclusione della ricostruzione - hanno appurato che le somme venivano trattenute al momento dell’uscita dall’azienda. Quindi le buste consegnate per i versamenti agli istituti di credito erano già più leggere. Così è stata documentata la responsabilità del responsabile temporaneo del supermercato che in più riprese avrebbe fatto sparire 2mila euro. Scoperto il trucco, l’uomo è stato denunciato dalla polizia e dovrà ora difendersi davanti a un giudice. (g.b.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes