La Nuova Sardegna

Sassari

Strisce blu e barriere tra regole e buonsenso

Tracciati i passaggi pedonali al Lungomare. Proteste, ma per la polizia municipale è tutto a posto

31 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





PORTO TORRES. Il popolo dei social network ha criticato con ironia e preoccupazione i nuovi attraversamenti pedonali tracciati sulle strade del Lungomare. Gli ipotetici problemi della colorazione blu e il fatto delle strisce pedonali presenti anche all’interno della pista ciclabile - secondo quanto evidenzia la polizia municipale - sono inattaccabili, lo prevede il Codice della strada. Anche se la striscia che si ferma davanti all’aiuola di Balai e in prossimità del marciapiede rappresenta un ostacolo insormontabile per i disabili in carrozzina e per le persone con difficoltà motoria.
«Il colore blu delle strisce è previsto dal Codice della strada – conferma il comandante della polizia locale Katia Onida –, per renderle decisamente più visibili agli automobilisti e ai pedoni, e lo stesso discorso vale per l’attraversamento che continua nella pista ciclabile». Niente da eccepire su questo ragionamento, anche se numerosi cittadini che sono transitati nella zona costiera hanno notato l’incongruenza della striscia pedonale che si ferma proprio sullo spartitraffico. Un portatore di handicap con la carrozzella, per esempio, dovrebbe fare delle piccole acrobazie nell’attraversare la strada e poi svoltare verso le altre strisce pedonali che finiscono nell’altra aiuola dove c’è il gradone. Un problema di barriere architettoniche che è sempre esistito, comunque, ma che con la presenza degli attraversamenti pedonali diventa più evidente e per questo bisogna cercare di porre rimedio per salvaguardare l’utenza. La colorazione blu, invece, è stata studiata per rendere più chiaro l’attraversamento pedonale agli automobilisti che circolano nel Lungomare, che in ogni caso dovrebbero andare a velocità moderata perché si tratta di zona sensibile per la presenza di bar e ristoranti particolarmente frequentati soprattutto nel periodo estivo. (g.m.)

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative