Monolocale con sgradita sorpresa: il vecchio proprietario era moroso

Avendo acquistato un monolocale tramite agenzia immobiliare, dopo essere entrata in possesso scopro dall’amministratore condominiale che il vecchio proprietario deve una certa somma al condominio. Al...

Avendo acquistato un monolocale tramite agenzia immobiliare, dopo essere entrata in possesso scopro dall’amministratore condominiale che il vecchio proprietario deve una certa somma al condominio. Al momento dell’acquisto sia l’agenzia sia il vecchio proprietario avevano dichiarato che nel condominio è tutto in regola, non ci sono importi da pagare. Come mi devo comportare?

Il quesito offre l’occasione per chiarire il contenuto dell’art. 63 delle Disposizioni per l’attuazione del Codice Civile. Tale articolo prevede il sorgere di responsabilità solidale tra l’acquirente di una o più unità immobiliari, site all’interno di un condominio, e il loro precedente proprietario, in relazione ai contributi previsti per l’anno in cui le stesse sono state acquistate e per quello antecedente. In sostanza, ove il venditore dell’appartamento non abbia provveduto a versare gli importi su indicati, il nuovo proprietario sarà tenuto, congiuntamente al primo, all’obbligo di pagamento di quanto dovuto: è opportuno, pertanto, prima di procedere alla stipulazione del contratto di compravendita, sincerarsi dell'inesistenza di debiti pendenti, anche con una dichiarazione dell’amministratore che attesti la posizione debitoria del venditore rispetto al condominio. Consigliabile anche apprendere se sono state deliberate spese non ancora peraltro effettuate. Nel caso su rappresentato, quindi, lei sarà tenuto ad adempiere al versamento delle quote mancanti, ferma restando la possibilità di agire successivamente nei confronti del precedente titolare del diritto di proprietà per ottenere il rimborso della quota di quest'ultimo, da lei indebitamente pagata (azione di regresso). Avv. Giuseppe Bassu

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes