Una pioggia abbondante e i tombini saltano

PORTO TORRES. Si è abbattuto il primo acquazzone violento ieri mattina e sono subito saltati i tombini dello Scoglio Lungo a pochi metri dal Lido bar, ieri chiuso al pubblico. Una storia vecchia...

PORTO TORRES. Si è abbattuto il primo acquazzone violento ieri mattina e sono subito saltati i tombini dello Scoglio Lungo a pochi metri dal Lido bar, ieri chiuso al pubblico. Una storia vecchia quella dei tombini che scoppiano dopo le piogge, a causa del collettore fognario che va in pressione perché sottodimensionato. Un disservizio datato quindi, che si manifesta nei periodi di pioggia causando pure danni economici alle attività commerciali della zona a due passi dal mare. L’amministrazione comunale dovrebbe avere a disposizione da qualche anno un progetto per sistemare l’area vicino alla spiaggia, intervenendo in maniera definitiva sui sottoservizi, ma per fare questo deve inserire una cifra a bilancio in modo da salvaguardare quella parte di Lungomare che rischia di compromettersi per la precarietà evidenziata a più riprese.

È quantomeno doveroso assicurare sicurezza a chi lavora anche nel periodo invernale in quel tratto di costa, offrendo servizi alla collettività, oltre a preservare l’arenile che durante le forti piogge viene attraversato pure dallo sversamento dei reflui delle fogne. Senza dimenticare, inoltre, che in quella zona passa la nuova pista ciclabile. Altra zona critica colpita ieri dal nubifragio è stata lo svincolo che porta al poliambulatorio Andriolu, con la strada completamente allagata e molto pericolosa per il transito delle automobili che si recano al presidio, al posto fisso di polizia. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes