La Nuova Sardegna

Sassari

sassari

Galà della danza in ricordo della Vrankova

Jaguse Vrankova
Jaguse Vrankova

Domenica 10 al Teatro Comunale spettacolo delle compagnie di balletto in omaggio alla loro “maestra”  scomparsa nel 2014

08 maggio 2015
3 MINUTI DI LETTURA





Un anno fa moriva Jaguse Vrankova, la ballerina praghese che per prima portò l'insegnamento della danza classica in città. Per ricordarla si è mossa l'Associazione Arabesque e tutta la grande famiglia delle allieve e degli allievi organizzando un galà, come sarebbe sicuramente piaciuto alla loro "maestra", che si terrà domenica 10 maggio, alle 19,30, al Teatro Comunale.

«Mettemmo in scena uno spettacolo quando Jaga compì 70 anni e per l'occasione ballò con noi una star come Raffaele Paganini – dice Maria Grazia Deliperi, presidente di Arabesque –. Anche per il suo 75mo compleanno la festeggiammo con un galà al quale partecipò la prima ballerina della Scala Debora Gismondi. Avremmo voluto farlo anche per i suoi ottant'anni, ma la malattia che se l'è portata via purtroppo ce lo impedì. Ora le vogliamo rendere omaggio per tutto quello che ha rappresentato per noi e per Sassari. Un omaggio doveroso per l'affetto che le portavamo e per l'amore con cui ci ha sempre ricambiato durante gli anni al suo fianco nella scuola “Città di Sassari”, in cui la mia generazione e quelle a seguire siamo cresciute professionalmente».

Al Galà della Danza in onore della Vrankova partecipano tredici scuole di balletto cittadine e del Nord Sardegna. Oltre all'Arabesque di Maria Grazia Deliperi e dove insegna Sharon Podesva, nipote della ballerina ceca, la Studio Danza di Tempio diretta dell'altra nipote della maestra, Karin Podesva, l'associazione Danza Estemporada di Livia Lepri, l'Abc Danza di Giuseppina Perantoni che opera a Porto Torres, il Centro Danza di Simona Cillo, la Motus Danza (Sorso) di Luigi Doddo, la Compagnia Tersicore di Giangi Costa e Anna Paola Della Chiesa, la Elle Dance di Luciana Temussi, il Centro Studi Danza Emmeleia di Floriana Mura, la Scuola Movimento Danza di Alessandra Biancareddu, la Dance Studio Ploaghe di Tommaso di Caro, la The Black Swan di Mara Ballero (Alghero) e il Centro Danza Body Control Club di Olbia diretto da Marcella Carta.

Ci sarà anche, come ospite d'onore, Roberto Tedesco, solista dell'Atherballetto di Reggio Emilia, che ha accettato con entusiasmo l'invito ad esibirsi. I ballerini presenteranno pezzi di danza classica, di cui Jaguse è stata grandissima e applaudita interprete, e poi di moderna e contemporanea.

La Vrankova è scomparsa il 29 maggio del 2014, a 81 anni. Per mesi al suo capezzale si sono alternati i familiari e le alunne alle quali trasmise profondamente il suo grande amore per la danza. Prima ballerina al Teatro di Praga, arrivò in Sardegna negli Anni Settanta, dopo aver deciso di abbandonare il suo Paese per motivi politici. Carattere forte e volitivo, dolce e rigida allo stesso tempo, in città crebbe centinaia di allievi, moltissimi dei quali hanno fatto strada come professionisti in compagnie e teatri a livello nazionale e internazionale aprendo a loro volta scuole di danza.

Molte le soddisfazioni ottenute in tanti anni di carriera e un unico cruccio: non essere riuscita a realizzare a Sassari una compagnia stabile di balletto, un'idea più volte proposta alle istituzioni, ma mai sostenuta. I biglietti per lo spettacolo possono essere acquistati in prevendita alla Cooperativa Teatro e/o Musica, in piazza Tola 41 (tel.079236121). Posto unico 9 euro, ridotto a 7 euro per bambini e allievi delle scuole di danza.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative