Bonorva, assalto a portavalori sulla 131: rapina da mezzo milione di euro

Le forze dell'ordine a caccia dei rapinatori

I banditi hanno bloccato la carreggiata all'altezza del bivio per Bolotana con un camion da cava e due auto, una delle quali in fiamme. Hanno sparato con i kalashnikov. Nessun ferito da arma da fuoco, leggere escoriazioni per un vigilante scaraventato a terra. Fuga in macchina verso Cagliari. Traffico a lungo bloccato sulla superstrada

BONORVA. E' riuscita e ha fruttato un bottino di mezzo milione di euro la rapina a un furgone portavalori della Vigilpol sulla superstrada 131 nel territorio di Bonorva, dopo Campeda, all'altezza del bivio di Bolotana.

I banditi hanno sparato, ma non ci sono feriti da arma da fuoco. Una guardia giurata ha riportato alcune escoriazioni quando è stata scaraventata a terra dai rapinatori.

Il commando di una decina di banditi è entrato in azione intorno alle 7.45 di oggi, martedì 1. Con un  camion da cava e altri due automezzi hanno bloccato la strada su entrambi i lati.

Da una parte (direzione Sassari) hanno messo un fuoristrada Pajero dato alle fiamme e un'altra macchina. Dall'altra hanno sistemato il camion: ed è su questo lato della carreggiata che procedeva il blindato.

Quando il furgone è stato costretto a frenare, i banditi hanno sparato numerosi colpi di kalashnikov e di fucile: i vigilantes sono stati fatti scendere, sono stati disarmati e fatti sdraiare a terra. I rapinatori hanno usato una mola  a scoppio per aprire il forziere che conteneva le valigette e prelevare il denaro.

Portavalori rapinato sulla 131, bottino di mezzo milione

Poi la fuga in macchina in direzione di Cagliari. Subito sono scattati i posti di blocco in un raggio di decine di chilometri. Sulla 131 il traffico è rimasto a lungo bloccato: la strada è stata riaperta solo dopo le 12. Le indagini sono coordinate dalla polizia.

"Incastrati in mezzo alla maxi rapina", il racconto dell'assessore comunale di Sassari

WsStaticBoxes WsStaticBoxes