La Nuova Sardegna

Sassari

La class action a castelsardo

Centinaia di firme contro Abbanoa

Centinaia di firme contro Abbanoa

CASTELSARDO. E’ stato un successo inatteso, persino dai membri del comitato cittadino che lo avevano organizzato. Centinaia di persone si sono riversate nella sala convegni dell’hotel Riviera per...

31 ottobre 2015
2 MINUTI DI LETTURA





CASTELSARDO. E’ stato un successo inatteso, persino dai membri del comitato cittadino che lo avevano organizzato. Centinaia di persone si sono riversate nella sala convegni dell’hotel Riviera per apporre la propria firma al modulo di pre-adesione per la Class Action contro Abbanoa, promossa da un gruppo di cittadini in collaborazione con Adiconsum.

L’interesse era apparso evidente sin dalla prima assemblea informativa e molti altri, dopo quella, si sono convinti che è arrivato il momento di reagire, agevolati dal colore dell’acqua, sempre sinistramente torbida, e dall’ordinanza di divieto di utilizzo, tuttora in vigore nonostante i comunicati di Abbanoa che ne garantiscono la potabilità.

Con l’azione legale si cercherà di ottenere la decurtazione delle bollette (da sempre infatti si paga l’acqua come potabile mentre spesso non lo è), il rimborso delle cifre indebitamente pagate e un risarcimento per le maggiori spese che i cittadini sostengono per acquistare l’acqua imbottigliata.

Vista la grande affluenza, e per andare incontro ai numerosi che hanno manifestato la volontà di aderire all’azione legale, il comitato sarà disponibile per la raccolta di nuove adesioni per tutta la prossima settimana, nei locali della Cisl, in via Roma, alla Marina, dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle 19. I volontari del comitato fanno sapere che saranno a disposizione dei propri concittadini per compilare il modulo di pre-adesione.

«Ricordiamo a tutti che è necessario avere con se un documento di identità, il codice fiscale, una bolletta Abbanoa e che occorre versare la cifra di cinque euro – confermano i volontari – e invitiamo, inoltre, quanti volessero dedicare parte del proprio tempo per la comunità, di dare la propria disponibilità , il lavoro diviso pesa meno per tutti».

Il venerdì nello stesso orario ( 17-19) sarà inoltre presente anche l’avvocato dell’Adiconsum, Sara Cucaru, per trattare i casi individuali di contestazione fra gli utenti e l’ente gestore delle acque sarde.

Donatella Sini

Elezioni regionali 2024
La polemica

Alessandra Todde a Christian Solinas: «Sospenda le 200 delibere inopportunamente adottate all’oscuro dei cittadini sardi»

Le nostre iniziative