Per quattro bambini del paese l’emozione di sentirsi obrieri

CHIARAMONTI. Dopo l’animazione, da parte dei bambini delle classi di catechismo, dell’arrivo dei re Magi nel giorno dell’Epifania, domenica scorsa la parrocchia di San Matteo Apostolo di Chiaramonti...

CHIARAMONTI. Dopo l’animazione, da parte dei bambini delle classi di catechismo, dell’arrivo dei re Magi nel giorno dell’Epifania, domenica scorsa la parrocchia di San Matteo Apostolo di Chiaramonti ha celebrato la festività di Gesù Bambino di Praga, protettore dei bambini. Introdotta lo scorso anno dal parroco don Paolo Tirotto e dedicata ai maschietti, la festività vuole essere l’omologa di quella che da tanti anni per tradizione, ogni settembre, si celebra in onore di Santa Maria Bambina nella chiesa campestre di Aidos. Tradizione portata avanti da obriere ragazzine con le loro famiglie. Dallo scorso anno quindi anche i bambini e ragazzini che frequentano le classi di catechismo possono essere obrieri di Gesù Bambino di Praga e iniziare a impegnarsi, con le famiglie, per portare avanti le tradizioni della parrocchia e della comunità. I primi quattro obrieri, estratti a sorte lo scorso anno, hanno passato il testimone ad altri quattro volenterosi per le celebrazioni che sono culminate, domenica scorsa, con la messa e la processione di bambini al seguito del Gesù Bambino di Praga il cui bel simulacro è stato portato a spalla dagli obrieri. Si è riusciti anche a fare il passaggio di consegne per il prossimo anno affinché la tradizione venga raccolta e proseguita, un impegno poco oneroso, un piccolo atto di fede, che ha soprattutto la finalità di avvicinare i bambini e le loro famiglie alla vita della parrocchia e della comunità cristiana. (l. v.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes