La Nuova Sardegna

Sassari

ozieri 

Sfida tra 80 tenniste e tennisti sul campo di Puppuruju

OZIERI. È partito nei giorni scorsi sui campi del Tennis Club Ozieri il torneo regionale di terza e quarta categoria maschile e femminile organizzato in memoria del compianto socio Pietro Campus....

23 ottobre 2018
2 MINUTI DI LETTURA





OZIERI. È partito nei giorni scorsi sui campi del Tennis Club Ozieri il torneo regionale di terza e quarta categoria maschile e femminile organizzato in memoria del compianto socio Pietro Campus. Saranno circa ottanta gli agonisti che si sfideranno sui campi cittadini, in due settimane di partite che sfoceranno nelle finali previste per il 3 novembre.

L’organizzazione del torneo, spiega il presidente del Tc Giuseppe Bellu, è «un altro importante banco di prova e di crescita per tutti i soci, perché ognuno è chiamato a dare un contributo, e ogni volta la risposta è eccezionale. Oramai il club si è ritagliato uno spazio di credibilità nel panorama tennistico del Nord Sardegna, per le dimostrate capacità organizzative e di accoglienza, pertanto non abbiamo alcun dubbio sul successo della manifestazione. Sono tanti gli atleti che aspettano questo appuntamento, e noi siamo orgogliosi di questo fatto. Sono certo che la nostra rodatissima macchina organizzativa anche questa volta risponderà».

Il presidente Ruiu invita quindi tutti gli appassionati e non« a venire a trovarci ogni giorno, dalle 15 in poi, ma soprattutto il giorno della finale, nella struttura di Puppuruju, per conoscere una bella realtà della nostra cittadina». Un pensiero non può non andare a Pietro Campus, alla memoria del quale è dedicato il torneo, «che sono certo sarebbe orgoglioso - dice Bellu - del lavoro fatto e dei valori che cerchiamo di trasmettere, dei quali era un convinto alfiere».

Nel frattempo il Tennis Club ha avviato la scuola tennis coordinata anche quest'anno dall’istruttore federale Antonio Marras di Sassari.

Per informazioni è possibile visitare il sito internet www.tennisclubozieri.it, o contattare i numeri 348 8707617 e 338 1135758. (b.m.)

In Primo Piano
Il rogo

Usellus, il maestrale spinge l’incendio verso l’altopiano della Giara: in azione 4 canadair

Le nostre iniziative