Bultei, una nuova piazza per i Caduti in guerra

Inaugurata lunedì, rientra nel più articolato piano delle opere pubbliche Completati i lavori della bretella di Sa ‘e Andria Picchiu e dei sottoservizi

BULTEI. Procede il piano delle opere pubbliche del Comune di Bultei che lunedì scorso, in occasione della Festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate ha visto anche un momento ufficiale con l’inaugurazione della piazza del Monumento ai Caduti dove recentemente sono stati eseguiti dei lavori di abbellimento. Un corposo investimento, 165mila euro provenienti dall’avanzo di amministrazione, ha consentito di eseguire tali lavori, che hanno riguardato la riqualificazione dell’area sulla base dei vincoli geografici e un abbellimento che ha comportato, per esempio, la creazione di percorsi illuminati anche con lampioni anticati nonché la posa di pregiati marmi di Orosei la realizzazione di una nuova ringhiera realizzata da artigiani locali.

Ancora da portare a termine, infine, il murale nella parte inferiore della piazzetta e l’impianto wireless che sarà gratuito in tutta l’area: elementi che potranno rendere la piazza un punto di ritrovo per tutti, quel “piccolo salotto” che è nei piani dell’amministrazione. Il piano di lavori pubblici del Comune prevede anche altri interventi, annunciati all’inizio dell’anno alla presentazione del bilancio di previsione. Nel frattempo sono stati terminati i lavori di della bretella urbana della strada di collegamento di Sa ‘e Andria Picchiu e consegnati i lavori per l’acciottolamento della via che porta dalla piazza del Comune sino a via Luzzatti, preceduti da interventi sui sottoservizi e sulla ringhiera in via XXIV Maggio, quelli di messa in sicurezza del muro di sostegno in via Manzoni (300mila euro) e quelli sempre di messa in sicurezza ma riguardanti l’argine del fiume adiacente al deposito reflui (depuratore) su cui sono stati già consegnati anche i lavori di efficientamento energetico dell’impianto che saranno gli unici del programma a essere finanziati tramite fondi statali. Altri lavori consegnati sono quelli di sistemazione degli impianti sportivi mentre sono in fase di appalto, con progetto esecutivo già approvato, quelli di messa in sicurezza dello stabile di servizio di Sa Fraigada.

In itinere ci sono infine altri progetti: la messa in sicurezza dei piani tombati urbani (in corso di pubblicazione il bando per la progettazione) e della chiesa di San Pietro (fase di analisi), il progetto degli scavi archeologici di San Saturnino (con la Soprintendenza) e il progetto di revamping (ristrutturazione integrale) del sistema idro-potabile. Per il futuro prossimo è infine previsto il collaudo del primo lotto dei lavori al piano tombato nella zona del vecchio mattatoio, che oggi è stato abbattuto per far posto alla piazzetta rionale.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes