Sassari, pitbull vaganti aggrediscono due persone

Paura ieri sera 18 febbraio nel centro storico: feriti un giovane e una infermiera, grave anche un cagnolino

SASSARI. Momenti di paura ieri sera nel centro storico per la presenza di tre pitbull vaganti che hanno aggredito un giovane a passeggio con il suo cagnolino e poi anche una infermiera che ha cercato di intervenire per allontanare i tre animali.

Il giovane e la donna sono stati soccorsi dagli operatori del 118 e accompagnati in ospedale, hanno riportato escoriazioni agli arti, le loro condizioni non sono gravi. Lesioni importanti invece per il cagnolino che è stato affidato alle cure dei veterinari.

Dopo l’allarme per l’episodio che si è verificato nella zona di Porta Utzeri, sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale che hanno raccolto le prime informazioni e avviato le ricerche dei pitbull con la collaborazione della compagnia barracellare. Poco più tardi uno dei grossi cani è stato intercettato in piazza Rosario: sono stati i barracelli a bloccarlo con una corda e a legarlo in attesa dell’arrivo di Andrea Loriga, del servizio Taxi Dog, che ha provveduto alla cattura del pitbull e anche alle prime valutazioni per l’accertamento della presenza del microchip che ora aiuterà a risalire al proprietario dell’animale.

Il pitbull è stato poi portato al canile sanitario, in isolamento per venti giorni, come prevedono le norme in caso di aggressione. Polizia locale e barracelli hanno proseguito invece le ricerche per cercare di catturare gli altri due pitbull che nel corso della serata sono stati segnalati in diverse zone del centro storico senza che però sia stata possibile la cattura. Anche in considerazione del fatto che i due pitbull potrebbero attaccare ancora, come è successo ieri in Porta Utzeri quando la loro aggressività si è scatenata contro il cagnolino portato a passeggio dal suo padrone. Gli agenti della polizia locale intanto hanno acquisito i primi dati per risalire al proprietario del pitbull catturato (l’uomo sarebbe già stato individuato). L’uomo rischia sanzioni gravi, quelle previste per chi lascia liberi o non custodisce con le debite cautele animali pericolosi o ne affida la custodia a una persona non adatta. I servizi verranno ripetuti oggi ed estesi a tutta l’area del centro storico da dove sono arrivate le segnalazioni della presenza dei pitbull liberi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes