Sassari, è on line sul sito del Comune il bando da 150 milioni di euro per i rifiuti

Avrà la durata di sei anni (e sei mesi) con il nuovo servizio che partirà presumibilmente dal 1 ottobre

SASSARI. È on line nel sito del Comune l’atteso bando per la “Gestione rifiuti e tutela ambientale Sassari”, indicato dagli uffici con evocativo acronimo di Gretas, chiaro omaggio alla pasionaria svedese che con la sua battaglia per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico sta facendo tremare il mondo. Avrà la durata di sei anni (e sei mesi) con il nuovo servizio che partirà presumibilmente dal 1 ottobre, le offerte che vanno presentate entro le 12 del 30 giugno e la prima seduta pubblica per l’apertura delle buste in programma il 2 luglio.

Una partita da centocinquanta milioni di euro che cercherà di imprimere una svolta green alla gestione dei rifiuti e alla tutela ambientale. Molte le novità in programma. A iniziare dalla raccolta porta a porta, che diventa extralarge, allargandosi subito al quartiere di Luna e Sole e alla "zona Capitali" (via Vienna, Parigi, Budapest), con 4410 nuove utenze (e 9862 abitanti) che fanno schizzare il PaP al 45,9 per cento della città con oltre 58mila sassaresi che dovranno fare a meno dei cassonetti. Ma non basta: nelle utenze domestiche si abbandonerà la raccolta del multimateriale leggero in favore della separazione dei flussi tra imballaggi in plastica e imballaggi metallici. Ci sarà poi il raddoppio della raccolta degli imballaggi in vetro rispetto all'attuale frequenza quindicinale. E la riperimetrazione delle zone dove non è attiva la raccolta della frazione umida, con relativo aumento delle utenze che dovranno ricorrere al compostaggio domestico. E, ancora, la creazione di nuove isole ecologiche. Prevista l'attivazione della raccolta differenziata all'interno del centro storico con l'aggiunta di bidoni carrellati. Cambia la modalità di raccolta degli imballaggi in vetro, che passa dal sistema a cassonetto stradale al sistema a campane. Spazio poi a una nuova struttura di pulizia delle strade. L'obiettivo è di far salire la percentuale di raccolta differenziata entro il primo anno al 65 per cento, e di estendere ulteriormente il porta a porta.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes