A Castelsardo una giornata per il mare

Domenica si svolgerà la seconda edizione di “Fondali puliti” in collaborazione con il Wwf e la Capitaneria di porto

CASTELSARDO. Una giornata dedicata alla pulizia del mare e dei fondali a Castelsardo, con la seconda edizione di “Fondali puliti”. Manifestazione curata dal Comune di Castelsardo, in collaborazione con la Capitaneria di porto di Porto Torres e su invito delle associazioni di immersione Sea Project Castelsardo, Mistral Diving, e Nucleo Sub del Cvsm, con la partecipazione del WWF Sub, di Legambiente, della Lega navale italiana, e il contributo della marineria locale.

La manifestazione inizierà alle 8 nel porto turistico di Frigiano, dove, dopo un briefing informativo e i saluti del sindaco Antonio Capula, i volontari delle associazioni subacquee si muoveranno per la verifica dei fondali della secca di Castelsardo, nota come “Secca Summa”, per liberarla dagli attrezzi da pesca persi e abbandonati e procedere alla rimozione materiale di rifiuti presenti nell’area. La secca si trova a circa sei miglia a nord di Castelsardo, dove il fondale si innalza dai meno 70 metri per andare a formare un vasto massiccio roccioso, il cui cappello arriva a soli undici metri di profondità. Il lato est è indubbiamente il più ripido, con una parete che scende a picco dai meno 15 metri per arrivare a meno 45. Sulla parete si aprono due piccole grotte a 30 e 38 metri di profondità: una, con il fondo ricoperto di candida sabbia, ha la volta perfettamente liscia e tappezzata di margherite di mare. Il versante orientale è inoltre il più adatto per le foto o i video, grazie alla notevole trasparenza dell’acqua che favorisce la luminosità anche a grandi profondità. Altri volontari si occuperanno inoltre, grazie alla collaborazione della Ge.Cas “Gestioni Castelsardo” che gestisce il compendio portuale, di ripulire le acque di fronte alle banchine pescatori dai rifiuti galleggianti depositati dalle correnti. La Capitaneria di Porto di Porto Torres parteciperà all'evento mettendo a disposizione un proprio mezzo. Il materiale recuperato sarà trasportato a terra dai pescatori della marineria castellanese con le loro barche. Sulla banchina del porto, la ditta EcoNova provvederà allo smaltimento dei rifiuti. Al termine della giornata ci sarà un momento conviviale offerto da Superconcas e dalla San Martino (che fornirà acqua minerale in bottiglie di vetro), aziende partner dell’evento.

L’evento gode del patrocinio dell’assessorato all’Ambiente, della Provincia di Sassari e del Parco dell’Asinara che con il progetto “Clean Sea Life” collaborerà forndendo fornendo magliette e porta mozziconi da spiaggia ai partecipanti . “Clean Sea Life” è un progetto europeo di sensibilizzazione sui rifiuti marini che coinvolge gli amanti del mare (subacquei, diportisti, pescatori, studenti e cittadini) in una campagna straordinaria di pulizia di coste e fondali in tutta Italia.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes