Omicidio Ara, il 5 ottobre a Sassari sentenza per l'imputato Vincenzo Unali

Per l'allevatore di Mores il pm Giovann Porcheddu ha chiesto l'ergastolo

SASSARI. Sarà emessa il 5 ottobre la sentenza del processo contro Vincenzo Unali, l'allevatore di Mores accusato dell'omicidio di Alessio Ara, il 37enne di Ittireddu ucciso sull'uscio di casa con una fucilata il 15 dicembre del 2016. Oggi davanti alla Corte d'assise di Sassari, ha concluso l'arringa difensiva l'avvocato Pietro Diaz, che si è opposto alla richiesta di condanna all'ergastolo avanzata dal pm Giovanni Porcheddu e condivisa dagli avvocati di parte civile, Ivan Golme e Luigi Esposito, in rappresentanza del fratello e della mamma della vittima, Gian Salvatore Ara e Grazietta Pittalis.

La difesa ha ribadito l'innocenza dell'imputato, indicando come insufficienti le prove presentate dall'accusa, secondo cui Unali avrebbe ucciso Ara perché faceva la corte alla figlia già legata sentilmente a un altro uomo. La Corte, presieduta dal giudice Massimo Zaniboni, ha aggiornato l'udienza al 5 ottobre per le eventuali contro repliche del pm e delle parti civili e per la camera di consiglio in cui sarà formulata la sentenza. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes