Sassari con le valigie: è il boom dell'emigrazione

Rapporto statistico pubblicato sul sito del Comune, in 10 anni un terzo di bimbi in meno

SASSARI. Calano, di poco ma in maniera ormai inesorabile, i residenti. Recuperano le nascite, con una tendenza quinquennale che resta comunque negativa. Ma nemmeno si avvicinano al numero delle morti, quasi doppio. Un saldo in rosso non mitigato da quello migratorio, positivo, ma in calo. Anche perché, a fronte di un arrivo ridotto di stranieri (che, nonostante la percezione di molti, pesano solamente per il 4,4 per cento della popolazione totale), riprende alla grande la "fuga" migratoria, che sale del 5% rispetto al 2018, con 1750 persone che in un anno hanno fatto le valigie. È una foto con poco chiaro e molte zone d'ombra quella scattata dal rapporto statistico sulla popolazione sassarese nel 2019. Un documento, pubblicato da ieri nel sito istituzionale del Comune, che fornisce una fotografia al 31 dicembre 2019 della città, focalizzando l'analisi sulle dinamiche demografiche e sull'invecchiamento che da anni sta interessando i residenti. Con numeri che sono per molti versi impietosi, e raccontano una comunità sempre più debole e disorientata.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes