San Sebastiano riprende a splendere

Cossoine: conclusi i lavori di restauro della chiesa che fa da sfondo all’Ardia

COSSOINE. Un gioiellino restituito al culto. È la chiesa di San Sebastiano, che chi arriva dalla 131 trova sulla sinistra, poco dopo l’ingresso del paese, su una piazzetta sopraelevata. E che in particolare si anima tutti gli anni, la seconda domenica di maggio, quando intorno ad essa, i cavalieri di Cossoine corrono l’Ardia.

La chiesa è stata oggetto di importanti lavori di restauro, e oggi si presenta in una veste completamente rinnovata. Gli interventi sono il frutto del protocollo di intesa siglato fra l’Arcidiocesi di Sassari, il Comune di Cossoine e la Parrocchia di Santa Chiara, per il restauro e il consolidamento statico della chiesa. L’investimento complessiva è stato di 100mila euro, di cui 70mila a carico dell’Arcidiocesi di Sassari, derivanti da un contributo concesso dalla Cei, e 30mila del Comune di Cossoine. I lavori hanno riguardato gli intonaci esterni, che sono stati rimossi e rifatti a base di calce. Gli stessi intonaci sono stati rimossi dalle modanature, dai fascioni e dal portale in pietra. Sul tetto, sono state rimosse le tegole tipo coppi, è stata posizionata una guaina isolante, ed è stata ripristinata la copertura con lo stesso tipo di tegole. Per quanto riguarda il campanile, sono stati eliminati gli intonaci cementizi, e sono stati sostituiti con intonaci e tinteggiatura a base di calce. Grondaie e pluviali precedentemente in lamiera, sono stati sostituiti da quelli in rame. I lavori sono stati coordinati dalla parrocchia di Santa Chiara che, sulla base del protocollo sottoscritto, risultava l’unico soggetto appaltante.

Mario Bonu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes