Blitz dei carabinieri sulle tracce di Mesina, perquisizioni nel Sassarese

Operazione del comando provinciale di Nuoro in un appartamento di Usini. Eseguito un arresto, ma del latitante di Orgosolo ancora nessuna traccia

SASSARI. Una soffiata o una svolta arrivata nell’ambito di un’indagine che muove i suoi passi anche nel Sassarese. Il motivo che ha portato i carabinieri di Nuoro a organizzare un blitz nella zona di Usini a caccia di Graziano Mesina è riservatissimo. Di certo si sa che dal comando provinciale barbaricino sono arrivati in forze a caccia del super latitante di Orgosolo scomparso nel nulla lo scorso 2 luglio, appena saputo (o in procinto di sapere) che la sua condanna a trent’anni per traffico di droga e altri reati era diventata definitiva e che avrebbe trascorso il resto della sua vita in carcere. I militari sono entrati in azione a Usini sabato, lo hanno cercato in luoghi ben precisi ma dell’ex primula rossa, al momento, nessuna traccia. Durante il blitz, che prevedeva anche la perquisizione di un’abitazione in particolare, i militari hanno arrestato un venticinquenne. In casa gli hanno trovato droga, bilancini di precisione e diverso denaro in contanti.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes