«Mio marito ha la distrofia: a Sassari negata la spirometria»

SASSARI. Il Covid cambia tutto e toglie certezze e possibilità di assistenza anche a chi ha altre patologie e da tempo combatte contro altre malattie che già creano problemi gravi. Le storie dei disagi si susseguono e l’ultima in ordine di tempo arriva da un centro del Sassarese. «Volevo segnalarvi una problematica dovuta alla strana organizzazione del nostro sistema sanitario regionale. Mio marito è affetto da Distrofia muscolare, e gli è stata prescritta dal medico specialista una spirometria semplice, si tratta di un esame che deve essere eseguito annualmente».

La signora racconta che dal mese di settembre cerca di mettersi in contatto attraverso il Cup per prenotare la prestazione sanitaria richiesta. «Tutto ciò è sospeso causa Covid-19, e sempre tramite Cup, mi è stato riferito che l’esame è eseguibile a Nuoro o a Cagliari. Abitando noi nel Sassarese, mio marito ed io, ci vediamo costretti a recarci in altre province per eseguire l’ esame specifico. Volevo aggiungere che prima della pandemia, l’esame veniva svolto in vari ambulatori pubblici. E ora dobbiamo fare i pendolari della sanità?»



WsStaticBoxes WsStaticBoxes