Nuovo smottamento sulla litoranea

Allarme per una piccola frana nel tratto compreso fra Balai e Scoglioricco

PORTO TORRES. Ad osservare dalla strada, pare quasi che due dentoni di un enorme escavatore abbiano tirato giù della terra dalla parete rocciosa dell'area boschiva che si affaccia sul tratto di litoranea compreso tra il parcheggio della spiaggia di Balai e quello dello Scoglioricco.

Non è così, ovviamente. Più “modestamente”, si tratta di un crollo di terra, al momento relativamente contenuto, probabilmente causato dalle abbondanti piogge di questo ultimo mese e mezzo. Gli incessanti acquazzoni potrebbero avere indebolito tanto il terreno da essere causa di una piccola frana di materiale terroso distaccatosi dalla parete rocciosa. Al momento, nulla di particolarmente preoccupante, il materiale crollato si è arrestato ben prima del manto stradale e non crea alcun pericolo, ma può essere il segnale di qualcosa comunque da monitorare e tenere sotto controllo, specie se le piogge dovessero continuare. Nell'area che s'affaccia sulla Strada provinciale 81 in diversi punti anche la recinzione è crollata, “inghiottita” dalle radici degli alberi o dagli alberi stessi, mentre i tratti della parete rocciosa in cui sono presenti erba o arbusti paiono più solidi di quelli che ne sono privi.

Nel complesso inoltre, rispetto agli anni scorsi, complice anche il forzato periodo di lockdown che ha limitato le uscite, solo sporadicamente si nota dell'immondizia, per lo più concentrata nei pressi dei parcheggi, quello di Scoglioricco in particolare. (e.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes