Risolto il problema in via Spano Satta

Intervento del Comune con l’autospurgo dopo la segnalazione alla “Nuova”

SASSARI. L’autospurgo, grazie all’intervento del Comune, ieri mattina è arrivato e l’emergenza nella palazzina Area di via Spano Satta, nel quartiere di Sant’Orsola sud, è stata risolta. Ora però bisognerà cercare di affrontare direttamente il problema alla radice.

Gli abitanti della palazzina, che ospita diciassette famiglie e alcune persone disabili, si erano rivolti nei giorni scorsi alla Nuova Sardegna per cercare di risolvere una situazione che va avanti ormai da ventiquattro anni e vede, a ogni acquazzone, il sottoscala che ospita i contatori Enel allagato da reflui fognari. Ieri mattina è scattato l’intervento dell’amministrazione comunale, con una pattuglia della Polizia locale che si è recata sul posto per effettuare un’ispezione. Resisi conto della situazione, gli uomini coordinati dal comandante Gianni Serra hanno chiamato sia Abbanoa, che però ha detto di non essere competente, sia Area, che ha mandato una squadra per verificare da vicino la situazione. C’è stato poi l’intervento dell’autospurgo, che è servito a bonificare il sottoscala invaso da oltre un mese dai liquami. Un’intervento che è servito a risolvere l’emergenza ma non può finire così. Servirà anche un ulteriore intervento di completamento, poi i dirigenti di Area hanno assicurato che nei prossimi giorni verrà disposta una video-ispezione per cercare di arrivare alla radice del problema.

Una soluzione definitiva che potrebbe essere anche non semplice ma che le famiglie che abitano in quella palazzina aspettano da oltre vent’anni, praticamente da quando sono andati a risiedere nelle loro abitazioni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes