Ines lotta per la vita in Rianimazione

Sempre gravissime le condizioni della donna di 35 anni ferita vicino a Ottava

SASSARI. Poco meno di un mese fa l’incidente nel quale è rimasta gravemente ferita Ines Battino, sassarese di 35 anni, madre di una bimba. La donna - che è stata sottoposta anche a un delicato intervento chirurgico - è ricoverata nel reparto di rianimazione e le sue condizioni restano particolarmente gravi. La 35enne lotta per la vita.

L’incidente si era verificato la sera del 18 maggio sulla ex 131, all’altezza di Ottava. Ines Battino era alla guida della sua Kawasaki Z 750 nera: secondo gli accertamenti eseguiti dalla polizia locale, la moto aveva urtato una Opel Mokka che la precedeva e aveva scarrocciato per una ventina di metri sull’asfalto, poi l’impatto violentissimo con il guardrail. La moto si era spezzata in due.

Ines Battino era volata sull’asfalto ed era rimasta per terra priva di coscienza a pochi metri dal suo casco bianco. Accanto a lei la parte posteriore della moto, mentre quella anteriore con il manubrio sono state ritrovate accartocciate a una trentina di metri di distanza.

Le condizioni della donna erano apparse gravissime agli automobilisti che avevano assistito al terribile schianto e che avevano fatto scattare subito i soccorsi. La 35enne era stata trasportata in città con l’elisoccorso - atterrato sulla quattro corsie - e da quel momento Ines Battino - assistita dai medici - lotta per la vita nel reparto di Rianimazione dell’ospedale civile “Santissima Annunziata”. Nella caduta la donna aveva riportato un grave trauma cranico e fratture degli arti inferiori. Sull’incidente è ancora in corso di svolgimento l’inchiesta della Procura: dalle prime valutazioni pare che la Kawasaki abbia urtato la Mokka in sorpasso.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes