Festa a Bonorva per il motociclista dimesso

Salvatore Sechi, 28 anni, è tornato a casa dopo 26 giorni di ricovero per un incidente a Torralba

BONORVA. La comunità di Bonorva festeggia il ritorno a casa del giovane motociclista Salvatore Sechi. È stato dimesso ieri mattina dopo 26 giorni di ricovero il ventottenne che aveva avuto un incidente stradale sulla 131 località “Cabu Abbas” all’altezza di Torralba. La sera del 6 giugno il giovane motociclista di rientro dal Rally alla guida della propria moto si era scontrato, in circostanze ancora da chiarire, con un’altra moto sulla quale viaggiavano i suoi due amici e compaesani, Alberto Soru e Simone Sale.

Salvatore Sechi era stato condotto in ambulanza all’ospedale di civile di Sassari dove oltre a una frattura alla clavicola gli era stato diagnosticato un trauma facciale per il quale era stato indotto in coma farmacologico.

«È stato un momento che ha turbato tutta la comunità: Salvatore è un giovane al quale tutti vogliono bene –ha commentato il sindaco Massimo D’Agostino –, ed ora il suo ritorno a casa ci solleva e ci riempie di gioia». Il ragazzo ieri mattina è stato accolto tra gli applausi e la commozione di parenti e di tanti amici che hanno voluto salutarlo con un enorme cartello con la scritta affettuosa“Ben tornato a casa: è stata dura. Non sai quanta paura, ma lo ricorderemo come una brutta avventura”.

Per Sechi la degenza in ospedale è terminata e tornare a casa con la sua famiglia sarà un importante passo avanti per recuperare il suo stato fisico. «Spero che questo evento serva da monito e inviti alla prudenza tutti i ragazzi che, come Salvatore, hanno la passione per le moto. Gli rivolgo i miei più cari auguri di pronta guarigione e di un sereno ritorno agli impegni e agli affetti», ha concluso Massimo D’Agostino.

Daniela Deriu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes