La difesa chiede il rinnovamento dell’istruttoria

Una serie di eccezioni di incostituzionalità riguardo al processo di primo grado, tutte rigettate dalla Corte, e un’istanza di rinnovamento dell’istruttoria da parte dell’avvocato Giuseppe Tempesta,...

Una serie di eccezioni di incostituzionalità riguardo
al processo di primo grado,


tutte rigettate dalla Corte,

e un’istanza di rinnovamento dell’istruttoria da parte dell’avvocato Giuseppe Tempesta, difensore del principale imputato, il neurologo Giuseppe Dore.

Si è aperto così ieri mattina, con la stampa tenuta fuori dall’aula, il processo di secondo grado per il “Caso Alzheimer”. Davanti al sostituto procuratore generale, Paolo De Falco, gli avvocati di parte civile, Danilo Mattana e Alberto Sechi, delle difese Elias Vacca e Antonello Pais, la Corte ha rinviato all’udienza del 22 settembre per sciogliere la riserva sull’istanza presentata da Tempesta.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes