Sul palco del Verdi “Visioni di donne”

Domani dibattiti, danza e concerti per parlare di disabilità visiva e violenza

SASSARI. Parole, musica e danza per raccontare le donne che vivono la disabilità visiva e la difficoltà nell’affrontare le violenze fisiche e psicologiche. È il tema di “Visioni di donne in terra sarda”, evento organizzato domani al teatro Verdi di Sassari dall’Unione italiana ciechi – sezione territoriale di Sassari. L’iniziativa, originariamente prevista in piazza Moretti, è stata spostata a causa delle avverse condizioni metereologiche.

Si inizia alle 18.30 e fino a tarda sera si alterneranno dibattiti, performance, concerti e presentazioni di libri con la volontà di trattare questo argomento senza retorica e con uno sguardo verso il futuro.

La serata, che sarà coordinata da Roberto Manca, si aprirà con la produzione originale Bambine senza paura – Parole e note dall’Afghanistan con la voce di Daniela Pes e la musica di Beeside. Sono previsti gli interventi di Michele Pais, presidente del consiglio regionale della Sardegna, di Mario Barbuto, presidente nazionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, di Salvatore Rubino, vice presidente della Fondazione di Sardegna e di Giovanna Corraine, vice presidente regionale Fand Sardegna.

Verrà poi proposto un incontro dal tema “La Carta de Logu da Eleonora d’Arborea ai giorni nostri” a cura della magistrata Elena Meloni e la presentazione dei libri «Non volevo vedere» di Fernanda Flamini e Tiziano Storai, «Storia di Elena P.» di Angela Cossu e Mer’e Domu di Daniela Frigau. Spazio anche all’esibizione della Corale studentesca «Città di Sassari» diretta dal maestro Vincenzo Cossu e alle performance di danza moderna con le danzatrici non vedenti Roberta Pinna accompagnata da Eleonora Pinna (ASD Dance Ozieri Academy) e Cinzia Mongini accompagnata da Andrea Barberis.

Saranno inoltre proiettati il video Chena Timire, del Collettivo 18 Caddhos Rujos, dedicato al tema del femminicidio e il videoclip «Luce» degli Apollo Beat realizzato in collaborazione con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti. Su un palchetto della sala verrà allestito uno stand in cui il parrucchiere non vedente Nanni Cabras si esibirà in una performance dimostrativa. La chiusura della serata vedrà ancora in scena il duo Daniela Pes e Beeside che aprirà il concerto di Bulla, il poliedrico musicista sardo che presenterà la sua ultima produzione Musiche dalla campagna. L’ingresso alla serata è gratuito con prenotazione e green pass. L’accesso sarà consentito entro le 20.30. Info e prenotazioni: 079233711 o whatsapp 3713169049.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes