L’ironia responsabile per dire no alla violenza

Pino e gli Anticorpi protagonisti della campagna di comunicazione della Corsa in Rosa 2021

SASSARI. «Sull’argomento non c’è niente da scherzare» è la chiusura del primo videoclip di presentazione della Corsa in Rosa 2021 firmato dal duo comico Pino e gli Anticorpi. Michele e Stefano Manca sono protagonisti della campagna di comunicazione social che annuncia la decima edizione della manifestazione contro la violenza sulle donne che si svolgerà a Sassari il 15,16 e 17 ottobre in Piazza d’Italia.

La comicità sa farsi seria e si ferma davanti al tema che fa da motore all’iniziativa, diventando strumento efficace di sensibilizzazione. «Abbiamo voluto Pino e gli Anticorpi - spiega il presidente Luca Sanna - non solo per la loro notorietà, ma anche per la loro capacità di veicolare anche con ironia il messaggio serio che muove la Corsa in Rosa. Crediamo che anche con la loro comicità che arriva a tutti riusciremo a dare un contributo alla sensibilizzazione su questo tema». Il duo comico sassarese, partito dai palchi in città e arrivato alla fama nazionale grazie alle numerose partecipazioni televisive a programmi di successo e alla loro produzione cinematografica, ha realizzato due videoclip. Il primo è uscito ieri sui canali ufficiali Instagram e Facebook della Corsa in Rosa (@corsainrosasassari) e sulle pagine social di Pino e gli Anticorpi. Il secondo uscirà la settimana che precede la manifestazione. Per le prossime settimane il duo ha realizzato anche dei meme che animeranno contemporaneamente i loro profili social e quelli della manifestazione. «Abbiamo aderito a questa iniziativa - spiega Stefano manca - non solo per l’affetto che ci lega alla manifestazione, ma soprattutto per il fine che ci ha fatto dire subito: si, ci siamo».

Nel videoclip uscito ieri, Pino e gli Anticorpi partendo dall’annuncio della Corsa in Rosa dialogano su cosa sia un podista: «Mio cugino - risponde Pino - è un logopodista, quello che ti corregge i difetti di pronuncia» e fino a: «la corsa in rosa non è solo correre, ma sopratutto manifestare contro la violenza sulle donne» quindi i due si fanno più seri: «e ora come chiudiamo? Con una battuta che non fa ridere: perché sull’argomento non c’è niente da scherzare». La campagna di comunicazione social della Corsa in Rosa si arricchisce della collaborazione del duo comico sassarese per dare maggiore risalto al tema della violenza sulle donne che la cronaca, anche di questi giorni, evidenzia come la strada per un cambio culturale sia ancora lunga.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes