Cossoine, la Pro Loco può ripartire

Domani al via il tesseramento della neonata Associazione di promozione turistica

COSSOINE. Punta a ripartire, la Pro loco di Cossoine, dopo i lunghi mesi di stasi dovuta alla pandemia da Covid-19. E lo fa con quello che è da sempre un momento fondante nella vita dell’associazione: l’assemblea straordinaria che si terrà domani alle 18 nella sala convegni della Casa Parrocchiale. Nell’occasione verrà aperta ufficialmente la campagna di tesseramento 2021, che sarà rivolta non soltanto agli iscritti, ma anche a coloro che vorranno entrare per la prima volta nell’associazione di promozione turistica. Contribuendo in questo modo a rilanciarne l’attività, anche in virtù del cambiamento che la Pro loco ha vissuto da poco, con la trasformazione in “Aps”, Associazione di promozione sociale, e la relativa iscrizione al registro nazionale del terzo settore.

Un passaggio, questo, in base al quale l’associazione di promozione turistica verrà organizzata secondo le norme del codice del Terzo settore, che fra le altre cose disciplinerà i rapporti fra gli enti pubblici e le realtà no-profit. Una riforma che contribuirà a riaffermare il ruolo delle Pro loco e del loro patrimonio di esperienze di impegno nel sociale, in quanto rinforza il coinvolgimento degli enti del terzo settore nella programmazione delle pubbliche amministrazioni per la gestione di servizi sociali nei settori di attività d’interesse generale. «Ma al di là della collaborazione o meno con gli enti pubblici – afferma la Pro loco di Cossoine – la nostra associazione ha anche una sua autonomia privatistica, principalmente fondata sull’opera di volontariato dei soci. Per questa ragione, al fine di mettere in campo nuove energie a sostegno del paese, tutti gli interessati sono invitati a partecipare all’incontro di tesseramento». L’accesso in sala sarà riservato alle persone in possesso di certificazione verde Covid-19, previa disinfezione delle mani, distanziamento e mascherina.

Mario Bonu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes