Il Milite ignoto celebrato al Mut

L’iniziativa della Lega navale italiana sezione Golfo dell’Asinara

STINTINO. Una conferenza al Mut di Stintino per ricordare il centenario del Milite ignoto con la partecipazione di autorità militari e civili. L’iniziativa è stata promossa dalla Lega navale italiana sezione Golfo dell'Asinara: «Mai come oggi si è convinti di dover celebrare ed esaltare i valori che nel milite ignoto trovano la più alta espressione e, in un periodo di esasperato individualismo e smarrimento del bene comune, contribuiscono a rafforzare il senso di comunità nazionale».

Nelle vesti di relatore il tenente colonnello Pasquale Orecchioni, responsabile del Museo storico della Brigata Sassari, che ha illustrato le cause che determinarono la Prima guerra mondiale e su come le nazioni si sono trovate coinvolte, non trascurando di soffermarsi sulle tecniche e le strategie militari impiegate nelle guerre dal 1800 ad oggi.

«Il colonnello ha coinvolto i partecipanti in un bellissimo viaggio nel tempo – dicono i soci della Lni – , contestualizzandone gli avvenimenti e trasmettendo ai presenti la personalità e i valori che hanno ispirato la condotta dei "ragazzi" della Brigata Sassari».

Dopo aver descritto a grandi linee le principali battaglie della Grande guerra, il colonnello ha presentato la Brigata Sassari e illustrato la vicenda storica del Milite ignoto.

In chiusura la consegna di una targa ricordo del presidente della Lni Bruno Puggioni al colonnello Pasquale Orecchioni. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes