Fede, tradizione e arte per venerare i Martiri

Ricco calendario di celebrazioni nel mese del “dies natalis” di San Gavino Concerti, estemporanea di pittura e il 25 il pontificale con l’arcivescovo Saba

PORTO TORRES. La venerazione per i martiri turritani riprenderà vigore nel mese del “dies natalis” di San Gavino con un calendario di celebrazioni autunnali che prevedono appuntamenti religiosi e civili dal 23 ottobre al 5 novembre. Il cartellone prenderà il via sabato 23 ottobre alle 20,30 nella basilica di San Gavino con un concerto del Coro Polifonico Turritano dedicato ai martiri. E proseguirà lunedì 25 ottobre nel giorno dedicato al martirio dei Santi, con la messa delle 9 all’esterno della chiesetta di Balai lontano.

Al termine della funzione eucaristica, come da tradizione, l’associazione Etnos Li Bainzini guiderà un corteo di figuranti in costume tradizionale, a piedi e a cavallo, fino alla spiaggia di Balai. Davanti all’arenile ci saranno i marinai dell’associazione Assovela e quelli dell’associazione La Prana, che attenderanno la processione sulla battigia con le loro imbarcazioni a vela latina. Barche, cavalli e figuranti in abito riceveranno in spiaggia la benedizione del mare dal parroco dello Spirito Santo, don Boniface.

Dalle 9,30 fino alla 18 si svolgerà davanti al golfo dell’Asinara un concorso di pittura estemporanea a cura dell’associazione Tnt Global Art, che avrà come tema ispiratore il martirio dei patroni Gavino, Proto e Gianuario e l’abbigliamento tradizionale turritano di cui sono attestate più fogge, filologicamente ricostruite in anni recenti grazie all’impegno delle associazioni Etnos ed Intragnas.

Le opere prodotte nel corso dell'estemporanea – intitolata “25 ottobre a Balai: Porto Torres tra arte, devozione e tradizione” – saranno esposte dal 26 ottobre al 5 novembre nella sala superiore dell’Antiquarium Turritano. Il 25 ottobre avrà il suo culmine con la celebrazione in Basilica, alle 18 del pontificale presieduto dall’arcivescovo Gran Franco Saba. Dal 29 ottobre al 3 novembre si svolgerà la decima edizione della rassegna “Musica Maestro!” organizzata dai Cantori della Resurrezione nel 35esimo anniversario della fondazione del coro. A conclusione della rassegna, il 3 novembre alle 20.45, la Basilica di San Gavino ospiterà il concerto “Cantendi a Deus” della cantante Elena Ledda.

Nel corso delle celebrazioni 2021 ci sarà spazio per ricordare Giancarlo Pinna sia come uomo di cultura sia come politico impegnato nella difesa e promozione del patrimonio culturale cittadino. Alla famiglia Pinna verrà consegnata una targa commemorativa con la concessione della Benemerenza civica da parte dell’amministrazione Comunale. «Quello in ricordo dei Martiri Turritani è un calendario più che mai costruito all’insegna della devozione, della tradizione, della musica e dell'arte – dice l'assessora alla Cultura Maria Bastiana Cocco –. Il culto di Gavino, Proto e Gianuario è il perno sul quale ruota l’identità profonda della nostra comunità». Per don Michele Murgia, vicario coordinatore della Pastorale interparrocchiale, «questi eventi sono un momento di comunione per tutta la comunità turritana».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes