La cittadinanza italiana alla famiglia Bratu

PORTO TORRES. Sono ufficialmente cittadini italiani dopo tanti anni passati a lavorare nel nostro Paese e martedì hanno ricevuto la pergamena con la cittadinanza dalle mani del sindaco Massimo Mulas....

PORTO TORRES. Sono ufficialmente cittadini italiani dopo tanti anni passati a lavorare nel nostro Paese e martedì hanno ricevuto la pergamena con la cittadinanza dalle mani del sindaco Massimo Mulas. Marian Bratu, la moglie Nicolina e il figlio Danut Nicola hanno ricevuto l’importante attestato nella cerimonia che si è svolta nel palazzo del Marchese.

Marian Bratu, nato e vissuto a Bucarest fino al 1997, vive a Porto Torres dal 2000 dopo tre anni passati in altre regioni d'Italia: qui ha lavorato come carpentiere e ora è in pensione. «Ricevendo la pergamena ho provato una grande emozione – ha dichiarato il nuovo cittadino italiano – perché in questa città ho sempre vissuto bene, andando d'accordo con tutti e trovando piena disponibilità e dialogo». Anche Mulas si è sentito onorato di aver consegnato la cittadinanza italiana a questa famiglia: «Si è distinta per la capacità di integrazione e la voglia di partecipare alla crescita della nostra città – ha detto –, anche perché Porto Torres è una comunità accogliente e la cittadinanza va considerata come un punto di arrivo per chi non si sente uno straniero ma italiano a tutti gli effetti». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes