Fondazione Segni, Saba sarà direttore

La decisione del Cda: scelto il coordinatore dei Riformatori

SASSARI. Mercoledì si è tenuto il consiglio di amministrazione della Fondazione Antonio Segni. In tale occasione sotto proposta del presidente Mario Segni è stato nominato direttore della Fondazione Michele Saba, procuratore legale e coordinatore dei Riformatori di Sassari. «Durante il lockdown ho pensato al futuro della Fondazione. Un futuro che possa andare oltre le nostre esistenze. E ho pensato a Michele Saba, da sempre vicino alla Fondazione». Michele Saba andrà a prendere il posto del padre Antonio Saba, professore emerito di chimica organica, direttore storico della Fondazione. Come segretario è stato nominato Salvatore Mura del dipartimento di storia dell' Università di Sassari.

Il neo direttore Michele Saba ringrazia Segni e tutto il cda per «la splendida opportunità che mi onora e mi sprona a fare sempre meglio per la città. È un grande onore per me dirigere una Fondazione dal nome glorioso che è stata negli anni un vero e proprio incubatore di idee e di convegni. È mia volontà continuare questo lungimirante percorso con il prezioso aiuto del prof. Segni. Mi onoro inoltre di avere nel comitato scientifico personalità del calibro di Arturo Parisi, Antonio Serra, Lorenzo Idda, ed Antonello Mattone dai quali non potrò che imparare. Il mio obiettivo è rendere la Fondazione ancor più legata al sociale ed alla città di Sassari«.

D'altronde, conclude il presidente Mario Segni «Sassari è una città che ci ha dato molto. Sentiamo tutti il dovere di restituire».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes