Assenteismo a Sorso, impiegato licenziato per 56 euro: assolto dal giudice

Il tribunale di Sassari

L’uomo di 68 anni aveva perso il lavoro all'ufficio ticket dell'Ats pochi mesi prima di andare in pensione. Il gup ha ritenuto che non ci fossero gli estremi per una condanna penale

SASSARI. Nella primavera del 2018 dopo l’inchiesta della Procura della Repubblica di Sassari sull’assenteismo nel poliambulatorio di Sorso era stato licenziato «per giusta causa», con l’accusa di aver creato un danno all’Ats di 56 euro e 21 centesimi. Gavino Franca, ausiliario specializzato di 68 anni, a Sorso svolgeva il ruolo di cassiere dell’ufficio ticket e secondo le accuse avrebbe, in più di un’occasione, lasciato il suo posto di lavoro per recarsi in banca o in tabaccheria. Ieri mattina, dopo quasi quattro anni, il giudice dell’udienza preliminare Gian Paolo Piana lo ha assolto dall’accusa di truffa e prosciolto da quella di assenteismo dal posto di lavoro. Il giudice ha ritenuto che non ci fosse alcuna truffa e che per i 56 euro e 21 centesimi “sottratti” all’Ats durante le pause dal posto di lavoro non ci fossero gli estremi per arrivare a una condanna penale.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes