sassari
cronaca

Incinta respinta al pronto soccorso di Sassari: la Procura archivia

La donna alla quinta settimana di gravidanza aveva abortito. Il procuratore Caria: "L'ospedale ha agito correttamente"


11 febbraio 2022


SASSARI. La Procura di Sassari ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta avviata dopo la denuncia presentata da una 25enne sassarese alla quinta settimana di gravidanza che ha avuto un aborto spontaneo dopo - come sostiene - essere stata rimandata a casa dal Pronto soccorso ostetrico ginecologico dell'Aou di Sassari, dove si era presentata per forti dolori all'addome e perdite di sangue.

La giovane aveva denunciato di non essere stata visitata da nessun medico, di avere aspettato per 20 minuti nella sala d'attesa e di essere poi stata congedata da un'infermiera che le aveva prescritto tachipirina e riposo. Per il procuratore della Repubblica, Gianni Caria, le indagini effettuate in collaborazione con i carabinieri del Nas di Sassari, non hanno fatto emergere alcuna responsabilità da parte della Clinica Aou, che avrebbe invece agito in maniera corretta.

«La consulenza tecnica disposta ha consentito di accertare che la donna aveva una gravidanza appena iniziata e che per un ipotizzabile difetto di sviluppo dell'embrione non si è completato l'annidamento dello stesso nell'endometrio. Escludendo eventuali falsi positivi nei test di gravidanza - spiega in una nota la Procura - si è trattato con tutta evidenza di una gravidanza biochimica (rilevata produzione nei test della beta glicoproteina corionica, segno dell'inizio della gravidanza). Non è stata quindi una gravidanza in senso clinico, che si ha quando l'embrione raggiunge la visibilità ecografica e quindi rilevabile al relativo controllo. Il consulente tecnico si è espresso sulla correttezza delle prescrizioni da parte del personale sanitario, ritenendo non indispensabile né indifferibile la visita clinica». Intanto la Procura di Sassari ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti, «per le gravi offese ricevute dai professionisti sanitari interessati alla vicenda». (ANSA).

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.