La Nuova Sardegna

Sassari

La tragedia

Chiaramonti, uomo ha un malore e muore dopo essere stato ammanettato dai carabinieri

Chiaramonti, uomo ha un malore e muore dopo essere stato ammanettato dai carabinieri

La persona aveva cercato a tutti i costi di entrare all’alba in un bar ma la titolare aveva chiuso e poi chiamato i militari che sul posto sono stati aggrediti

28 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Chiaramonti  Un uomo è morto a causa di un malore dopo essere stato ammanettato dai carabinieri. L’evento è avvenuto mercoledì alle 6,15 del mattino dopo che la titolare di un bar di Chiaramonti aveva richiesto l’intervento urgente di una pattuglia al “112” perché fuori dal suo locale un uomo, conosciuto,  stava dando in escandescenze, battendo dei violenti colpi contro la porta che la ragazza aveva chiuso a chiave, appunto per non permettergli l’accesso.

Il racconto dei carabinieri che hanno diffuso una nota stampa sull’accaduto prosegue. «Il soggetto pretendeva di entrare nel bar e consumare alcolici, cosa che i gestori di esercizi pubblici del paese sapevano di non dovergli permettere. In pochi minuti è giunta la pattuglia composta da due militari della stazione di Martis, in quel momento la più vicina per poter raccogliere la chiamata».

« Questi _ prosegue la nota _ hanno dapprima tentato di approcciarlo e di calmarlo, ma poi improvvisamente il soggetto si è scagliato contro uno dei carabinieri, provocandone la reazione; l’uomo è caduto a terra e a quel punto sono riusciti ad ammanettarlo con le mani dietro la schiena, tenendolo sul pavimento all’esterno del bar in attesa dell’intervento del “118”. Dopo pochi minuti, però, il soggetto ha avuto un malore».

« I sanitari _ si legge ancora nel comunicato _, già precedentemente chiamati, sono arrivati in brevissimo tempo ed hanno tentato la rianimazione, ma senza risultato. Alla scena hanno assistito molte persone del paese, richiamate dal trambusto. Il nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Sassari sta compiendo tutti gli atti necessari a ricostruire i fatti, sotto la direzione della Procura della Repubblica, che ha disposto l’autopsia sul corpo per il prossimo martedì 31 gennaio».

In Primo Piano
Meteo

Nubifragi e grandinate: dal Sassarese alle Baronie il maltempo colpisce il nord Sardegna

Le nostre iniziative