La Nuova Sardegna

Sassari

Progetto prevenzione

Attraversamenti luminosi a Sassari: parte il Piano di sicurezza

di Gianni Bazzoni
Attraversamenti luminosi a Sassari: parte il Piano di sicurezza

Attivati i primi interventi in via Budapest e in via Carlo Felice

14 maggio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Gli incidenti stradali che coinvolgono persone che attraversano la strada sono in continuo aumento in città: nel 2022 erano stati 77 i pedoni investiti, contro i 52 dell’anno prima e i 54 del 2020. Diversi gli eventi mortali, l’ultimo proprio pochi giorni fa. E di pari passo con l’emergenza è cresciuta anche la consapevolezza della necessità di investire risorse nella sicurezza, di migliorare la comunicazione e la formazione, ma anche l’educazione stradale.

Il primo obiettivo è quello di consentire ai pedoni di attraversare le strade urbane in sicurezza, sempre con le dovute attenzioni: con questa convinzione l’amministrazione comunale ha avviato il Piano della sicurezza stradale grazie al quale sono già in funzione due attraversamenti pedonali luminosi: in via Budapest e in via Carlo Felice.

A questi si aggiungono quelli in via Poligono, via Pirandello, viale Porto Torres, via Predda Niedda e via Coppino, per i quali si attende solo la fornitura dell'energia elettrica da parte dell'Enel, oltre al semaforo di via De Martini (nella borgata di villa Gorizia) che sarà attivato a giorni, non appena ultimata la segnaletica orizzontale.

Il passaggio pedonale luminoso di via Budapest rientra nel progetto elaborato per dare risposta alle numerose richieste formulate dai residenti della zona. E unito al percorso tattile per ipovedenti, consente a chiunque di raggiungere con tranquillità e sicurezza il centro commerciale “Galleria Monserràt”.

In via De Martini, invece, dopo anni di segnalazioni da parte della direzione scolastica dell'istituto di villa Gorizia, è stato anche installato un semaforo pedonale a chiamata, insieme a un percorso pedonale protetto, per consentire l'attraversamento, in sicurezza, degli studenti della scuola.

Nel Piano della Sicurezza stradale predisposto dal Comune di Sassari si inserisce anche la mini-rotatoria tra via Garavetti e via Abozzi i cui lavori sono partiti nei giorni scorsi. É quello uno dei punti dove è stato rilevato un elevato tasso di incidenti e per questo l'amministrazione comunale ha deciso di includere nel progetto anche la costruzione della rotatoria come elemento necessario per migliorare il livello di prevenzione e di sicurezza. I lavori sono iniziati da poco e prevedono la realizzazione della rotatoria che consente una maggiore gestione delle precedenze e la riduzione della velocità di percorrenza. Si tratta di un intervento che avrà ulteriori applicazioni già programmate in altre zone critiche della città, come previsto nel Piano urbano della mobilità sostenibile.

Nei prossimi mesi partirà anche il cantiere per un attraversamento pedonale luminoso all’altezza di un’altra scuola: il Canopoleno di via Luna e Sole.

La giunta comunale, a giugno 2021, aveva approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per circa 370mila euro. I lavori sono stati affidati all'impresa TecnoPA di Sassari, specializzata nella costruzione, gestione e manutenzione di impianti semaforici e di altre apparecchiature per il traffico. Ora si è entrati nella fase esecutiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
L’isola a secco

Dramma siccità, a Budoni «caccia alle streghe» verso chi usa l'acqua

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative