La Nuova Sardegna

Sassari

Polizia locale

Sassari, viale Porto Torres, Ottava, la strada per Fertilia: ecco gli autovelox fino al 30 novembre

Sassari, viale Porto Torres, Ottava, la strada per Fertilia: ecco gli autovelox fino al 30 novembre

Il comando cittadino segnala il posizionamento dei telelaser a scopo preventivo. In corso anche le campagne per la sicurezza stradale contro l’uso dei cellulari alla guida e l’uso di alcol e stupefacenti da parte dei conducenti

25 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Prosegue fino a giovedì 30 novembre l’operazione trasparenza della Polizia locale per i controlli di velocità nelle strade sassaresi, che finora – si spiega in una nota – ha portato a un’effettiva riduzione delle condotte illecite dei conducenti.

Da oggi e fino al 30 novembre il telelaser sarà posizionato sulla statale 200 (Sassari-Sorso), strada provinciale 18 Bancali, strada provinciale 42 Campanedda, via de Martini, via Domenico Millelire, via Prati, via Budapest, via Predda Niedda, via Buddi Buddi, viale Porto Torres, a Ottava (ex statale 131), sull’ex statale 291 Sassari-Fertilia e in via Caniga.

«Da gennaio a settembre – si continua nella nota – sono state eseguiti oltre 150 controlli di velocità che hanno permesso di contestare 420 violazioni dei limiti di velocità, prevalentemente in località Ottava (146) e in via Predda Niedda (142). Nello stesso periodo sono state sospese 21 patenti». L’operazione trasparenza ha uno scopo prevalentemente preventivo, le postazioni, infatti, sono sempre comunicate in anticipo.

Le campagne di sicurezza stradale in corso sono cinque: smartphone zombie rivolta alla repressione dell’uso dei cellulari da parte dei pedoni che attraversano la strada, che provoca in loro distrazione esponendoli a rischi per la loro incolumità; rafforzamento dei controlli rivolti alla repressione dell’uso del cellulare da parte dei conducenti, condotta questa che costituisce la principale causa scatenante gli incidenti stradali; accertamento stato psico-fisico dei conducenti, azione rivolta ad arginare la guida sotto l’effetto di alcol e di sostanze stupefacente; postazioni di polizia stradale rivolte ad accertare l’utilizzo a bordo dei veicoli delle cinture di sicurezza e dei dispositivi di ritenuta per i bambini; queste ultime condotte illecite – si spiega, per concludere, nella nota – non hanno incidenza sulla quantità di incidenti, ma sull’entità delle lesioni subite a causa di un sinistro stradale.

In Primo Piano
Lo choc

Sassari, maxi bolletta da mezzo milione: Abbanoa pignora i conti correnti

di Davide Pinna
Le nostre iniziative