La Nuova Sardegna

Sassari

Statale 131

Lavori infiniti alle gallerie di Chighizzu, l’impegno dell’Anas: «Aperte entro l’estate»

di Davide Pinna
Lavori infiniti alle gallerie di Chighizzu, l’impegno dell’Anas: «Aperte entro l’estate»

I lavori di messa in sicurezza vanno avanti da tre anni

09 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Quando le cose vanno bene, ci si incolonna nell’unica corsia disponibile e si procede, più o meno speditamente, verso l’ingresso di Sassari o l’imbarco di Porto Torres. Quando invece capita un incidente, e nell’ultima settimana è successo due volte, il traffico va in tilt e spesso si è costretti a lasciare la statale 131 e inerpicarsi sui ripidi tornanti di Scala di Giocca. Date Sono ormai quasi tre anni che vanno avanti i lavori sulle gallerie di Chighizzu, a Sud di Sassari, con le conseguenti chiusure di corsie, e nel corso del tempo più volte gli automobilisti hanno dovuto fare i conti con rallentamenti e disagi. E dopo gli ultimi rallentamenti a seguito di incidenti, tanti pendolari si sono chiesti quando si tornerà a poter percorrere quel tratto della 131 sfruttando tutte e quattro le corsie di marcia. La risposta la dà l’ingegnere Salvatore Campione, responsabile per l’Anas dell’area che gestisce la rete stradale del Nord Sardegna: «Prevediamo di concludere i lavori in corso nella galleria che va in direzione Cagliari, riaprendo al traffico tutte e quattro le corsie, entro la prossima estate, ossia entro il periodo in cui si registra un incremento dei flussi, così da limitare al massimo i disagi». L’ingegnere non può fare promesse, ma si sbilancia: «Al più tardi, entro luglio 2024».

Il progetto «Si tratta di un intervento molto complesso e importante, del valore complessivo di poco meno di 15 milioni» spiega Campione. Chighizzu è un sistema composto di quattro gallerie. A Sud ci sono quelle più corte, poco più di 200 metri: «Lì i lavori si sono conclusi secondo i tempi previsti, entro maggio dello scorso anno». A Nord ci sono le due canne più lunghe, 830 metri circa e, attualmente, i lavori sono in corso su quella che viene percorsa in direzione Cagliari. «Era quella che aveva maggiore necessità di lavori: dietro la calotta abbiamo trovato dei vuoti, che ora vanno riempiti col giusto materiale per garantire il consolidamento. Paradossalmente, è più semplice realizzare una galleria ex novo che svolgere questo intervento». Sull’altra canna, invece, bisognerà svolgere dei lavori che riguardano il consolidamento dell’interno costone roccioso naturale, mentre il progetto attuale prevede un primo adeguamento: «Che comunque – garantisce Campione – non si svolgerà in estate».

Lavori necessari Il responsabile dell’Anas spiega che i lavori erano improcrastinabili: «La 131 è inserita nella rete europea Ten e le gallerie devono rispondere a specifici requisiti». Insomma, l’alternativa sarebbe stata la chiusura. «Abbiamo fatto degli adeguamenti impiantistici, con un sistema di videosorveglianza h24 e un impianto idrico antincendio. Ora sono in corso i lavori di consolidamento. Siamo partiti con un cantiere di 3,3 chilometri, ora l’abbiamo ridotto a un chilometro e mezzo e i lavori procedono correttamente».

Incidente stradale

Sassari, pedone investito da un autocarro in via Bogino

Le nostre iniziative