La Nuova Sardegna

Sassari

La Faradda

Candelieri, l’Intergremio di Sassari in udienza da papa Francesco


	Il presidente dell'Intergremio, Fabio Madau, all'udienza di papa Francesco
Il presidente dell'Intergremio, Fabio Madau, all'udienza di papa Francesco

Il pontefice ha incontrato in Vaticano i rappresentanti della Rete delle grandi macchine a spalla

15 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari La Rete delle grandi macchine a spalla italiane, da oltre dieci anni patrimonio Unesco, ha incontrato papa Francesco nel corso di una udienza privata che si è tenuta nei giorni scorsi nella sala Clementina del Vaticano. Presente, dunque, anche l’Intergremio di Sassari, in rappresentanza della Discesa dei Candelieri.

L'incontro è stato promosso dal Sodalizio dei facchini di Santa Rosa di Viterbo e dal vescovo della città Orazio Francesco Piazza. La Rete è stata così invitata a partecipare con una piccola rappresentanza guidata dalla focal point Patrizia Nardi, con il presidente di Gramas Luca De Risi, il presidente dell’Intergremio sassarese Fabio Madau e i portavoce delle feste di Palmi e Nola, Marco Gagliostro e Antonio D’Ascoli. La Rete ha donato al papa l’acquerello realizzato per i dieci anni del riconoscimento Unesco e i modelli in scala del Giglio di Nola, della Varia di Palmi e dei Candelieri di Sassari.

«È ancora in corso l’azione di cooperazione internazionale dedicata al tema della pacifica convivenza tra i popoli – dice Patrizia Nardi – che abbiamo avviato lo scorso aprile a Bethlehem con la mostra Machines for Peace, patrocinata dalla Farnesina, dalla Cniu e dall’Icpi del ministero della Cultura, esposta anche a Praga e a Viterbo e a breve in altre città europee ed extraeuropee. Questa splendida opportunità consolida perciò la determinazione a fare del nostro patrimonio Unesco un concreto strumento di pace, al di là del valore culturale di un riconoscimento che continua ad essere modello nel mondo. E in questa direzione continueremo a lavorare, così come Unesco e papa Francesco ci chiedono».

Il presidente dell’Intergremio, Fabio Madau, ha portato al papa i saluti della comunità gremiale e dell’arcivescovo turritano Gian Franco Saba. «Si è trattato di un momento particolarmente emozionante, di grande coralità - dice Madau –, con ciascun rappresentante che ha avuto l’onore di poter salutare il Santo Padre e ricevere da lui parole consolatorie e d’incoraggiamento. Un particolare ringraziamento al Sodalizio e al suo presidente Massimo Meccarini per aver voluto condividere con la Rete questa storica opportunità». Il modello in scala dei Candelieri è stato realizzato da Nanni Pasca, che è anche referente per la comunità festiva sassarese dentro la rete Gramas, e dalla Gioielleria Puggioni.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative